Serena Rinaldi e la denuncia per stupro a Matrice: “Mai più incontri con i fan da sola” (INTERVISTA)

Serena Rinaldi sarebbe stata vittima di stupro, minacciata e sequestrata da un suo fan venerdì sera a Matrice, in provincia di Campobasso, in Molise. La notizia shock è stata diffusa da BlastingNews.com. La sexy attrice hard pugliese ha incontrato il suo sostenitore, che la seguiva su Facebook e Twitter da diverso tempo e le inviava sempre messaggi di affetto e ammirazione via social, nel piccolo comune del Molise intorno alle ore 19. La sensuale e simpatica soubrette Serena Rinaldi era con il suo manager Federico De Vincenzo in Molise per motivi di lavoro. Ha scelto di incontrare il suo fan di Matrice perché l’ex candidata a sindaco di Cerignola ha sempre instaurato un rapporto molto diretto e speciale con i suoi ammiratori. All’appuntamento è andata da sola, ma quell’incontro che doveva essere piacevole e cordiale si sarebbe subito trasformato in un film dell’orrore come ha rivelato lei stessa a noi di IGOSSIP.it. L’avrebbe violentata, sequestrata e violentata…. E’ riuscita poi a scappare dalla casa del suo fan, dopo aver inviato un messaggio disperato e d’aiuto al titolare della Dive & Star Production, inventando una scusa per prendere dei sexy toys dall’auto del suo manager. E’ andata subito in ospedale a Campobasso e ha poi sporto denuncia contro il suo fan alla caserma dei carabinieri più vicina. Noi abbiamo contattato Serena Rinaldi per saperne di più.

Serena Rinaldi – Foto: Facebook

Ciao Serena, abbiamo letto tutti la notizia shock della denuncia per stupro…

Sono ancora sotto shock, spaventata, traumatizzata e terrorizzata. Ho seriamente temuto per la mia vita! E’ stato terribile, peggio di un film dell’orrore… Sono stati 30 minuti di terrore… Io piangevo, ma lui continuava a violentarmi… Mi ha costretto con la forza e contro la mia volontà ad avere rapporti sessuali…

Dopo questa terribile e agghiacciante storia, hai intenzione di cambiare rapporto con i tuoi fan?

No, perché è la prima volta che succede una esperienza così terribile e brutta. Ho sempre ricevuto tanti complimenti, omaggi floreali, attestati di stima e simpatia dai miei ammiratori anche dal vivo. Sono sempre stati molto gentili, garbati e affettuosi. Di certo dopo questa terribile vicenda, non incontrerò più i fan da sola.

Che cosa ti aspetti ora?

Voglio giustizia! Questa persona deve finire in carcere perché è molto pericolosa e violenta!

Che cosa vuoi dire a tutte quelle donne che subiscono violenze e abusi sessuali, fisici o psicologici?

Devono denunciare tempestivamente tutto alle autorità competenti. Non devono avere nessun tipo di ripensamento perché questi stalker e uomini violenti rappresentano un pericolo per la nostra società.

Alla luce di ciò che hai denunciato ai carabinieri, quale messaggio vuoi inviare a tutti?

Io sono una pornostar, ma sono soprattutto una donna e una mamma, pertanto tutti devono rispettare la mia dignità, la mia personalità e la mia volontà. Nessuno ha il diritto di impormi con la forza, o peggio ancora con la violenza, rapporti sessuali o di altro genere senza il mio consenso! Stop alla violenza!

LE DICHIARAZIONI DELL’AVVOCATO DEL FAN ACCUSATO DI STUPRO

L’avvocato del fan, il noto penalista Arturo Messere, ha parlato di un’accusa calunniosa nei confronti del suo assistito: “Siamo in possesso di tutta la documentazione che dimostra la totale infondatezza dell’accusa. Il mio cliente sta bene, si è tranquillizzato soprattutto ora che ha parlato con me”. Sul caso indagano i carabinieri.

Redazione-iGossip