Quantcast

J-Ax svela uno dei motivi della rottura con Fedez

J-Ax ha svelato uno dei motivi della rottura con Fedez durante una chiacchierata fatta con Luca Casadei nel podcast One More Time. Se fino a qualche tempo fa dichiarava che “il problema non sono io“, ora J-Ax ha sputato il rospo.

J-Ax e Fedez – Foto: Facebook

Il celebre rapper J-Ax ha raccontato: “Tra noi prima del business c’è stata un’affinità reale e artistica. Lui mi colpì facendomi i complimenti per il disco ‘Domani Smetto. Poi ha unito anche l’amore per il punk rock. Lui a differenza di tanti è uno che vuole spaccare il sistema”.

Ha poi aggiunto: “Lui mi disse ‘dai facciamoci tutto noi, finanziamoci noi le cose e le idee’. Poi ho provato a fare l’imprenditore con Fede, però mi fa schifo. All’inizio ero convinto di poterlo fare, guardavo anche i miei idoli americani che lo fanno da sempre. E anche con dei successi, però non fa per me davvero. Soltanto il pensiero di alzarmi per andare in una riunione a discutere di un contratto che non è il mio mi pesa. Ok i soldi, ma non mi piace”.

Ha poi sottolineato: “E lasciamo stare il discorso dipendenti. Quando iniziavo ad averne tanti avevo il pensiero fisso di fallire e di avere loro che dipendevano da me. Guarda è una roba che io non riesco a gestire. Sì con Fedez andava tutto bene a livello professionale, ma io non smetterò mai di vedere il music business come qualcosa che può finire da un giorno all’altro. E adesso ancora di più. Se io dico una parola fuori posto in questa chiacchierata mi cancellano e rischio di perdere tutti i contratti in un secondo”.

Per poi concludere: “Mi accusano di cose non vere? Ciao è finita e oggi funziona così. Io voglio la serenità e non potevo fare quel lavoro. Andavo a letto e pensavo ‘oddio quanti dipendenti ho?’ Invece Fedez mi diceva ‘a me fa stare bene allargare e avere nuovo personale’. Io invece gli rispondevo ‘oddio no un’altra famiglia che si basa sul fatto se andremo bene’. – ha continuato J-Ax – Questo è un limite mio e mi sono tolto. Ok ci sono anche altre ragioni, ma questo è uno dei veri motivi”.