Quantcast

James Bond va in bianco…

Daniel Craig, ultimo 007 del grande schermo, sembra non avere un grande successo con le donne, almeno per quanto riguarda la sceneggiatura delle pellicole da lui interpretate. Dopo l’uscita dello spettacolare Spectre, in questi giorni nelle sale del nostro paese, la rivista inglese The Economist ha stilato una classifica un po’ speciale, che assegna ai diversi interpreti dell’agente segreto il ruolo di rubacuori.

Fotolia_82486827_Subscription_Monthly_M

Sembra proprio che non possa esserci James Bond senza le sue Bond Girl e il più ricco della storia è stato George Lazebny, bell’agente segreto che ha interpretato un’unica pellicola nel 1969, James Bond, Al Servizio Segreto di Sua Maestà, e al quale sono toccate ben tre bond girl. Al secondo posto della classifica si è piazzato Roger Moore, con diciotto donne in sette pellicole, seguito dall’indimenticabile Sean Connery, quindici donne in sei film, Pierce Brosnan, nove bond girl in quattro film e Timothy Dalton con quattro bellezze in due pellicole. A chiudere la classifica ci ha quindi pensato Daniel Craig, che vanta ‘solo’ sette conquiste in quattro film e risulta quindi essere il James Bond meno conturbante della storia.

Probabilmente Craig ha altro a cui pensare, e prova ne è la quantità di vittimestese‘ durante i film. Craig si piazza infatti al primo posto in questa classifica, con ben 14 cattivi eliminati, seguito a ruota da Sean Connery che fa fuori solo 8 personaggi nel corso della carriera di agente segreto di sua maestà.