Quantcast

Jo Squillo shock: “Mio padre è diventato sordo perché beveva latte”. La rivolta del web

Jo Squillo è finita nel mirino del popolo del web per aver divulgato una fake news sul latte. Le sue dichiarazioni, che non hanno alcun fondamento scientifico anche se lei continua a pronunciare non pensando alla risonanza che le sue dichiarazioni fatte in tv possono avere, hanno scatenato aspre e durissime polemiche in Rete. La nota cantautrice e attivista vegana ha pronunciato un’altra frase inaccettabile e priva di qualsiasi fondamento durante una chiacchierata con il celebre schermidore Aldo Montano.

Jo Squillo – Foto: Facebook

Jo Squillo e la fake news sul binomio latte-sordità

La cantante e conduttrice tv Jo Squillo ha dichiarato: “Mio padre era ghiotto di latte, mangiava tutti i giorni latte e infatti è diventato sordo. La caseina è una colla e infatti gli ha collato le orecchie“.

Ovviamente, sui social è subito scoppiata la polemica: “Per quanto ancora le sarà permesso dire cose del genere?”, hanno scritto diversi telespettatori e fan del reality show di Canale 5, condotto da Alfonso Signorini.

Stasera ci sarà una nuova puntata del GF Vip 6 su Canale 5. Il conduttore Alfonso Signorini dirà finalmente qualcosa riguardo a queste sue illazioni false e pericolose?

Jo Squillo e la fake news sul binomio latticini-tumore al seno

Resta il fatto che non è la prima volta che l’attivista milanese rilascia dichiarazioni prive di valenza ed evidenza scientifica durante le sue chiacchierate con gli altri coinquilini della Casa più spiata e famosa d’Italia. Parlando con Ainett Stephens aveva fatto un collegamento diretto tra il consumo di latticini e la presenza di noduli al seno. Un messaggio privo di basi scientifiche che la tv non dovrebbe far passare.

Sul sito dell’AIRC (la Fondazione per la Ricerca sul Cancro), nelle conclusioni di un articolo dal titolo ‘Latte e lattici aumento il rischio del cancro?’, si legge: “Nonostante molti punti siano ancora da chiarire, i dati disponibili non fanno pensare a un’associazione tra consumo di latte e derivati e aumento del rischio di tumore. Per quanto riguarda il tumore del colon-retto, sembra addirittura che sia vero il contrario, e che questi alimenti possano avere un effetto protettivo”. E ancora: “In attesa che si arrivi a risposte più chiare è opportuno seguire le raccomandazioni degli esperti e non eccedere nel consumo, incorrendo in possibili effetti dannosi (per esempio perché si consumano troppi formaggi, ricchi di grassi e quindi potenzialmente negativi per il controllo del peso e la salute cardiovascolare)”. Infine: “Anche quando si tratta di capire dosi e tipi di latte e latticini da portare in tavola, è consigliabile seguire le raccomandazioni degli esperti e chiedere suggerimento al proprio medico in caso di dubbi“.