Quantcast

Katia Ricciarelli replica a Selvaggia Lucarelli: “Sono amica delle donne che hanno qualcosa da dire e da dare”

Katia Ricciarelli ha replicato agli attacchi social della giornalista e opinionista televisiva Selvaggia Lucarelli dalle pagine del settimanale Vero. Entrambe avevano partecipato diversi anni fa al reality show La Fattoria. Durante la permanenza nella Casa del Grande Fratello Vip 6, Katia Ricciarelli è stata accusata di essere misogina e razzista.

Katia Ricciarelli replica a Selvaggia Lucarelli

La celebre star del GF Vip 6, Katia Ricciarelli, ha dichiarato a Vero: “Lei dice che non sono amica delle donne? Allora le dico che sono amica delle donne che hanno qualcosa da dire e da dare. […] Al GF Vip io non ho mai attaccata per prima. Mi sono semplicemente difesa. Per me non c’è stato rispetto umano. Comunque sono contenta, Alfonso ci teneva molto che portassi in prima serata la musica lirica… direi che ci sono riuscita”.

Selvaggia Lucarelli contro Katia Ricciarelli

“Vedo critiche in giro – aveva scritto Selvaggia Lucarelli sui suoi profili social – per l’atteggiamento arrogante e volgare di Katia Ricciarelli al GF Vip. Ammetto che non lo sto seguendo. Non sono sorpresa però. Mi avete sbloccato un ricordo”.

Aveva poi ricordato: “Anno 2006, La Fattoria, una delle prime esperienze in tv. Ero una semi-sconosciuta tra personaggi molto noti (Montano, Arca, Mattera, Marcus Schenkenberg, Petrarolo, Fabiani) e poi lei. Me la ricordo bene la signora. Prepotente, misogina, civettuola con gli uomini e ostile con le donne. La mandai spesso a quel paese, tra i pochi che non la temevano. Tra sue le perle, come si vede in questo video d’annata, mi invitò a fare la madre anziché cercare di far carriera. Erano altri tempi, nessuno si indignò”.

Per poi concludere: “Alla fine io in effetti abbandonando mio figlio sul ciglio dell’autostrada un po’ di carriera l’ho fatta. Lei 16 anni dopo è al GF. E non mi sembra cambiata un granché. Peccato. Perché in qualche raro, rarissimo momento quella sua durezza crudele faceva anche tenerezza”.