Quantcast

La donna misteriosa di Fernando Vitale è Nadia Cassini

Vi ricordate Fernando Vitale, l’ex tronista di Uomini e Donne? Fernando si era fatto notare nel mondo del gossip per via della sua scelta di gettarsi nel mondo del porno. Fernando era infatti diventato un attore hard decidendo di intraprendere, sia pur con alcune difficoltà, una carriera nel cinema porno.

Poi qualcosa è cambiato, Fernando ha prima deciso di diventare regista nell’ambiente, poi ha detto definitivamente addio al cinema hard “Ho smesso di girare film a luci rosse per recuperare il rapporto con i miei genitori” ha spiegato Fernando raccontando il perchè della sua scelta.

“Per me la famiglia è al primo posto. Quando mia madre ha saputo del mio lavoro ha rischiato un infarto” dice “Mi ha chiamato subito per dirmi che non voleva più vedermi”. Questo cambiamento è stato incoraggiato anche dall’arrivo nella vita dell’ex tronista di una nuova donna.

“Se mi sono raippacificato con mamma e papà lo devo anche all’incontro con una donna speciale” racconta “Ha molti anni più di me, è saggia e molto conosciuta. Abbiamo deciso di comune accordo che presto usciremo alla scoperto”

Questa intervista veniva rilasciata poco tempo fa a Nuovo da Fernando Vitale che in questi giorni ha finalmente svelato l’identità di questa misteriosa donna. Si tratta di Nadia Cassini, attrice di 63 anni, divenuta molto famosa negli Anni ‘70-’80 per via di diversi film un po’ spinti.

“Ho affrontato tanti pregiudizi nella mia vita!” racconta Fernando “Sono pronto a tutto pur di difendere la mia donna e ottenere il rispetto che meritiamo” dice

“Fra noi tutto è molto spontaneo e tra le lenzuola c’è una buona intesa” ha raccontato l’attrice in un’intervista “Siamo molto passionali, anche in pubblico” spiega “Assecondo sempre la voglia che ho di baciarlo, dovunque ci troviamo”

Infine Nadia confessa “Con Fernando sto vivendo un sogno che vorrei non finisse mai. Non riusciamo a capire cosa ci stia succedendo. E’ come se stessimo vivendo sotto l’effetto di un incantesimo”

Di Valentina Vanzini