Quantcast

La figlia di Asia Argento e Morgan denunciata dall’Atac per aver imbrattato un autobus

La figlia di Asia Argento e Morgan è stata denunciata dall’Atac per aver imbrattato con il pennarello dei sedili di un autobus di linea durante le ore di servizio dello stesso, per di più pubblicando il gesto sul suo profilo Instagram. Lei aveva chiesto pubblicamente scusa, ma a quanto pare il dietrofront non è bastato.

Anna Lou Castoldi – Foto: Instagram

L’Atac, l’azienda del trasporto pubblico di Roma, ha spedito in procura un esposto contro Anna Lou Castoldi, che ora rischia una pena pecuniaria di circa 1.000 euro per il reato previsto dall’articolo 639 del codice penale.

Dopo che la notizia aveva fatto il giro della Rete, la figlia del cantante e musicista Morgan e dell’attrice e regista Asia Argento aveva chiesto scusa pubblicamente, con un lungo post pubblicato sul suo profilo Instagram. “Ho fatto una cosa di cui non mi vanto – aveva scritto la figlia di Asia Argento -, un errore, lo capisco. Ora lo vedo, ho sbagliato e chiedo scusa non però in modo formale e conformista, come chi deve fare, ma chiederò scusa in modo sincero col cuore e con la testa, alle persone che ho offeso, non a chi non ha nulla a che fare con quello che è successo e che parla solo per offendermi, chi non sa nulla di me, di mio padre e di mia madre, di cosa possa significare essere figlia loro, se un privilegio o una condanna, certo non una colpa, ma soprattutto (e questo vale per tutti) non sa cosa significa avere 17 anni oggi, in questo mondo privo di tenerezza, di esempi gentili, violento e disumano. Gli errori li commettiamo tutti – aveva proseguito Anna Lou -, gli adolescenti poi sono una miniera di sbagli, perché fanno esperienza, e ogni sbaglio serve sempre per insegnarci qualcosa. Non venitemi a dire però che quello che ho fatto è una cosa strana per una ragazza della mia età”.

Ora l’ultima parola spetterà alle autorità competenti.