Quantcast

La notte degli Oscar 2012


E’ la notte degli Oscar 2012, la notte magica del famoso tappeto rosso sul quale sfileranno, come ogni anno, le star per concedersi alla platea accorsa per poterle vedere da vicino. Per ironia della sorte, la 48esima edizione degli Academy Awards si terrà, come di consueto,  all’ Kodak Theatre di Hollywood,  il teatro che porta il nome della famosa casa che ha fatto la storia della fotografia, oggi fallita. La crisi della storica casa di produzione di pellicole fotografiche e cinematografiche è da imputare all’avvento folgorante del digitale, tecnologia che permette, oltre tutto, effetti speciali che fino a qualche anno fa erano del tutto inimmaginabili. Ma si sa, la tecnologia avanza, e chi non è in gradi di rinnovarsi, è costretto a cedere il passo ha chi corre più veloce.

La Kodak è stata, oltre tutto, forzata dal tribunale che ne gestisce la procedura fallimentare, a interrompere con 10 anni di anticipo il contratto di sponsorizzazione dell’evento, per cui questo è l’ultima volta che il teatro porterà quel nome.
La crisi si fa sentire anche ad Hollywood, tanto è vero che manca dalla scenografia la grande statua riproducente l’Oscar, statua che è stata sempre presente, ma che quest’anno viene ricordata solo da altre statue più piccole poste ai lati del tappeto.

E ultima beffa del destino per Kodak è che quest’anno sembra essere favorito a fare manbassa di premi il film The Artist, la pellicola che racconta della sfolgorante ascesa del cinema, quando le immagini venivano impresse su pellicole Kodak, un epilogo ancor più amaro, che nemmeno  la migliore verve di un abile sceneggiatore avrebbe potuto scrivere.
Ma si sa, questa è Hollywood e questa è la notte degli Oscar e, nonostante la crisi, si potrà assistere alla solita passerella dove la parte del leone la faranno le star, i gioielli, i vestiti, le pettinature, insomma tutto ciò che è parte integrante di Hollywood.