Quantcast

La terra trema ancora in Italia, paura a Roma

Ancora nuove scosse in centro Italia: solo oggi, più di cento, e nuovi crolli ad Amatrice, anche dovuti alla neve e al maltempo. A Roma c’è stata molta paura ma per fortuna nessun danno, come confermato dalla sindaca Virginia Raggi: alcuni passeggeri erano stati fatti evacuare dalla metropolitana, per precauzione.

Stamattina si sono verificate tre forti scosse di terremoto in centro Italia, che sono state avvertite chiaramente anche nella Capitale. A Roma alcune scuole sono state evacuate, così come i palazzi istituzionali.

Le regioni interessate sono state Lazio, Abruzzo, Marche, Emilia, ma le scosse si sono sentite anche a Napoli. Ad Amatrice, già coperta da 2 metri di neve, si sono verificati alcuni crolli: caduti un cornicione della Scuola Alberghiera e il campanile Sant’Agostino.

Sono in tutto 100 gli eventi sismici registrati da questa mattina: “Non si è mai vista una serie di terremoti succedersi con queste modalità”, ha affermato in merito il sismologo Alessandro Amato dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Il maltempo ha peggiorato la situazione, dato che molte frazioni e zone isolate sono praticamente irraggiungibili.