Quantcast

Legittima difesa, Salvini: “Perfetta sintonia con ministro Bonafede”

Legittima difesa, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha ribadito che c’è perfetta sintonia con il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. “Anzi sosteniamo insieme la battaglia per far scontare la pena – ha detto il leader della Lega – nei paesi di provenienza agli stranieri nelle nostre carceri”.

Matteo Salvini – Foto: Facebook

Salvini ha poi aggiunto: “Nessuna liberalizzazione delle armi, il mio ultimo obiettivo è il modello americano, non mi interessa di vendere le armi in tabaccheria. Il modello che preferisco è quello svizzero. Il quotidiano La Repubblica riesce a inventarsi la qualunque, lo leggo con stupore, è meglio di Dylan Dog”.

Anche il presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte ha garantito che “questo governo non vuole incentivare la giustizia privata o l’uso delle armi”. Il problema, per Conte, è un altro: “Non tanto sul piano normativo quanto su quello applicativo giurisprudenziale, si sono create delle incertezze che non giovano ai cittadini che hanno bisogno di sicurezza. Anche perché molto spesso è capitato di persone che hanno vissuto un calvario – ha proseguito il premier Giuseppe Conte -, tre gradi di giudizio per ottenere un’assoluzione. Sono vite che sono state mortificate. Occorre intervenire sulla regolamentazione senza stravolgere nulla”.