Quantcast

Leonardo DiCaprio presenta il suo film sulla fine del pianeta Terra

Leonardo DiCaprio non è solo un attore di grande talento, ma è anche un vip molto impegnato nell’informazione e nella difesa degli animali e del pianeta Terra. Before the Flood è il suo primo docufilm, che parla del riscaldamento globale e di come quest’ultimo venga sottovalutato dai governi di tutto il mondo.

Punto di non ritorno – Before the Flood parla delle cause del riscaldamento globale, del punto a cui siamo arrivati e di quello che possiamo ancora fare per cercare di invertire la rotta. Leo ha impiegato due anni a realizzare questo film, con la regia di Fisher Stevens, produttore del documentario La baia dove muoiono i delfini, Oscar nel 2010.

Tra i produttori c’è anche Martin Scorsese. Tanti grandi nomi, ma soprattutto la passione per la natura, che Leo racconta così: “E’ un’ossessione, il mio interesse per l’ambiente. Mi consuma – ha detto in un’intervista per Rolling Stone – Non passa un giorno senza che ci pensi. È come un fuoco lento. Non sono come gli alieni che domani vengono e ci invadono e noi dobbiamo difendere il nostro Paese. È qualcosa di inevitabile, sono terrorizzato”.

Leo ha iniziato a impegnarsi per l’ambiente nel 1998, dopo un incontro con l’allora vice presidente degli Stati Uniti Al Gore. Essere un attore aiuta la sua causa? “Non necessariamente la gente prende sul serio quello che dico, ma almeno mi ascolta”, afferma Leo.

Il documentario è stato reso pubblico contemporaneamente il 30 ottobre in 171 paesi e in 45 lingue senza pubblicità su diverse piattaforme in chiaro su richiesta di Leonardo DiCaprio, per raggiungere più persone possibili. National Geographic Italia ha reso disponibile lo streaming gratuito del documentario fino al 6 novembre.