Quantcast

Linda Evangelista dopo un intervento di chirurgia estetica andato male: “Sono sfigurata”

Linda Evangelista dopo un intervento di chirurgia estetica andato male è rimasta sfigurata. Ora ha chiesto 50 milioni di dollari di danni. L’ex sex symbol della moda internazionale ha deciso di rompere il muro del silenzio e ha vuotato il sacco. La 56enne supermodella canadese di origine italiana ha raccontato sul suo seguitissimo profilo Instagram di esser rimasta sfigurata da un trattamento estetico di criolipolisi.

Linda Evangelista – Foto: Instagram

«Oggi faccio un importante passo avanti per riparare un errore di cui sono stata vittima – ha detto Linda – e che ho tenuto solo per me per oltre cinque anni. Sono sfigurata, irrimediabilmente».

La crioliposi ha provocato una iperplasia adiposa paradossale. La tecnica consente una riduzione localizzata del grasso grazie al freddo. In realtà ha avuto l’effetto opposto, aumentando la massa lipidica. «Sono irriconoscibile, ecco perché non lavoravo più, mentre le carriere delle mie coetanee prosperavano. Non ha distrutto soltanto il mio lavoro, ma mi ha gettato in una lunga depressione, profonda tristezza, nell’abisso dell’odio di sé. Voglio liberarmi della vergogna, rendere pubblica la mia storia, sono talmente stanca di vivere così: vorrei poter uscire fuori a testa alta, anche se non troverò mai più il fisico di prima».

Linda ha chiesto un risarcimento di 50 milioni di dollari per il “disagio emotivo” e per le “perdite economiche” subite, secondo la denuncia presentata martedì a New York e di cui i media sono venuti a conoscenza nel corso della settimana.

I suoi numerosi followers hanno scritto messaggi di sostegno, affetto e incoraggiamento alla loro beniamina. Anche diverse star hanno commentato il suo post social.

«Sono scoppiata a piangere leggendo questo post – ha scritto Helena Christensen -, è talmente importate e bello quando qualcuno riesce a uscire dall’ombra per essere onesto e sincero. Grazie per essere bella dentro e fuori». E lo stilista Jeremy Scott, direttore creativo di Moschino, ha commentato: «Sei e sarai sempre una top model e adesso puoi aggiungere anche un modello di coraggio al tuo magnifico curriculum. Ti voglio bene».

«Ti ho sempre visto come una donna bellissima ma soprattutto come un essere che ha una grande luce interiore – ha scritto lo stilista Brandon Maxwell -. Anche nei tuoi momenti più bui, non dimenticare la luce che hai saputo dare agli altri».