Quantcast

L’Inter perde i pezzi: Eto’o e Sneijder ad un passo dall’addio


L’Inter perde i pezzi pregiati dal momento che Eto’o e Sneijder sembrano essere ad un passo dall’addio. Dopo la riunione tra la dirigenza dell’Inter i gli emissari dell’Anzhi, lo stesso Moratti ha definito l’offerta congrua, per cui non sembra che per Eto’o vi siano più ostacoli al  trasferimento in Russia.

Il camerunense si avvia ad essere il giocatore del mondo più pagato in assoluto, dal momento che una cifra del genere, 20 milioni di € a stagione per 4 anni, sono una cifra che nessun altro giocatore ha mai visto.

Eccessiva si potrebbe dire, e sicuramente lo è, con buona pace di Platini e del suo famoso, ma da più parti disatteso, fair-play finanziario. Fin quando vi saranno sceicchi o ricconi, tipo i russi, che possono spendere tutti questi soldi senza batter ciglio, si andrà avanti così. Quando poi succederà, e prima o poi questo accadrà, che questi signori si stancheranno del giocattolo, molti club rischieranno di sparire. Ma questo è un altro discorso.

Wesley Sneijder  invece, sembra ad un passo dallo United, ben deciso a non farsi soffiare dal City l’olandese che segue ormai da diverso tempo. Infatti lo United è stata la prima squadra inglese a fare un’offerta all’Inter per Sneijder, offerta che allora, secondo Moratti, non era  assolutamente adeguata, ma che adesso, invece,  sembra essere stata ritoccata e quindi aver acquistato valore.

Se così stanno le cose, l’Inter dovrà di fatto rifondare la squadra, considerando che i due sul piene di partenza non sono assolutamente due gregari né tampoco due che possono essere sostituiti con facilità. Certo, con l’arrivo di Gasperini sulla panchina nerazzurra, sono cambiate alcune cose e alcuni giocatori non sembrano aver gradito i cambiamenti, da qui le partenze sempre più probabili.
La pista Tevez, come sostituto di Eto’o è sempre la più probabile, anche se cresce anche l’interesse per Lavezzi, che però il Napoli non sembra intenzionato a voler lasciar partire.