Quantcast

Lotta all’Aids, gatti fluorescenti in aiuto dell’uomo


Nella lotta all’Aids, tre gattini transgenici fluorescenti, potrebbero aiutare l’uomo a sconfiggere il virus.
Un gruppo di ricercatori del Mayo Clinic College of Medicine di Rochester, in Minnesota (Usa) hanno fatto nascere tre gattini con delle caratteristiche particolari. Il loro DNA è stato geneticamente modificato con una complessa procedura  che ha visto l’introduzione di particolari geni, in cellule uovo non fecondate, fecondate successivamente e impiantate in   22 gatte che hanno dato alla luce 3 micini transgenici, ai quali è stato dato il nome di TgCat1, TgCat2 e TgCat3 (poverini, avrebbero potuto avere almeno il nome normale). Uno di loro, poi, si è a accoppiato generando una cucciolata portatrice del gene modificato. Ma di che gene si tratta. I geni in questione sono quelli dei Macachi  e delle Meduse.

Questa scelta è stata dettata dal fatto che i gatti hanno, praticamente, il 90% dei loro geni che presenta delle caratteristiche simili al DNA umano, e inoltre perché anche loro possono essere colpiti da un virus simile che causa il Fiv, Virus immunodeficienza felina;  i Macachi perché hanno il gene TRIMCyp, che è quello che poi è stato inserito nelle cellule uovo, in grado di sintetizzare una proteina che aggredisce il Fiv e ne impedisce la replicazione; infine la medusa perché ha un gene che sintetizza una proteina, la Gfp,  che le rende fluorescenti ed è proprio questa proteina cha ha permesso di tracciare l’attività dei nuovi geni. I ricercatori, per verificare la fondatezza della loro teoria, hanno inoculato il virus in una cultura di globuli bianchi prelevati dal sangue dei micini transgenici e, grazie anche alla tracciabilità fluorescente, hanno potuto constatare come il gene dei macachi avesse sintetizzato delle proteine in grado di distruggere l’involucro del virus e, quindi di impedirne la replicazione. Ovviamente, si tratta di un primo passo, in quanto è impensabile, almeno per il momento, mischiare DNA umano e macaco, diciamo così, ma la strada sembra essere molto promettente.