Quantcast

Lucasfilm lavora al fantasy Children of Blood and Bone

Lucasfilm esce dai confini di Star Wars e Indiana Jones e mette in cantiere Children of Blood and Bone (Figli di sangue e ossa), l’adattamento cinematografico del romanzo di Tomi Adeyemi.

Libro Children of Blood and Bone- foto geektyrant.com

La casa di produzione creata da George Lucas sarà impegnata nella realizzazione di un film d’azione di genere fantasy basato sul best-seller della scrittrice nigeriana-statunitense Tomi Adeyemi.

Children of Blood and Bone è ambientato in un mondo mistico noto come Orisha e racconta la storia di Zélie Adebola, una ragazza che assiste alla morte di sua madre uccisa insieme ad altre entità magiche per mano del tiranno Saran.

La strada per riportare la magia in un mondo riluttante passerà dall’alleanza della ragazza con il fratello Saran e la ribelle figlia del re Amari.

La sceneggiatura di Children of Blood and Bone è stata affidata a Kay Oyegun mentre la regia sarà firmata da di Rick Famuyiwa.

La società di George Lucas ha ottenuto i diritti del libro in seguito al passaggio a vuoto di Fox 2000 ed è stata proprio Kathleen Kennedy, presidente della società, a insistere per la trattativa.

Il progetto sarebbe il primo lungometraggio lontano dall’Universo Star Wars prodotto da Lucasfilm dopo l’acquisizione da parte della Disney nel 2012 per oltre 4 miliardi di dollari.