Quantcast

Maicol Segoni di Tamarreide è morto dopo un incidente stradale

Maicol Segoni del docu-reality di Italia 1 Tamarreide è morto al policlinico Le Scotte di Siena a causa delle gravissime lesioni riportate in seguito a un incidente stradale. Il 34enne attore e doppiatore, che aveva fatto alcune comparse e recitato piccoli ruoli in alcune fiction, sit-com e nel film Io e Marilyn di Leonardo Pieraccioni, era alla guida della sua auto quando, per cause da accertare, si è scontrato con un’altra vettura che veniva nell’opposta direzione di marcia a Castroncello, nel comune di Castiglion Fiorentino nella Valdichiana aretina. Sul posto era intervenuto il 118 che, dopo averlo condotto all’ospedale della Fratta, lo aveva trasferito con il Pegaso a Siena dove è deceduto ieri mattina.

Maicol Segoni – Foto: Facebook

LA DRAMMATICA STORIA DI MAICOL SEGONI

La vita di Maicol Segoni era stata segnata da dolorosi lutti, problemi economici e lavorativi. Un anno e mezzo fa era morto suo padre. La scorsa primavera era morta sua madre. Era disoccupato da diverso tempo. Una semi paresi facciale dalle cause cliniche ancora ignote (almeno stando alle sue parole) aveva tormentato la vita dell’ex concorrente di Tamarreide. Raccontava su Facebook di essere stato travolto da un’ondata di negatività, che aveva avvolto inesorabilmente la sua vita privata, familiare e professionale.

Tre mesi fa scriveva sui social: “Purtroppo non c’è più nulla da fare per mamma… Ho troppi pensieri in testa… Se Dio esiste e provo a parlare da cristiano che almeno abbia il buon gusto di farla soffrire il meno possibile e a me di darmi una forza che non credo di possedere… Vorrei solo ricordare che ho perso mio padre un anno e mezzo fa e che sono solo”.

Subito dopo la scomparsa della madre aveva lanciato un disperato appello ai suoi genitori: “Adesso in questa casa sono solo. Prima il mio babbino e adesso la mia mammina… E io brutto cogli… che ero mi sono sempre lamentato… Mamma e Babbo vi prego chiamatemi il più presto possibile con voi lassù”.

Per poi aggiungere: “Volevo ringraziare le persone che mi stanno vicine e chiedere scusa a coloro a cui non ho ancora risposto… Ma sono state giornate dure e pesanti e ho tanti pensieri per la testa… Ho salassato i miei conti per le mille spese che ho affrontato e che dovrò affrontare e sono seriamente preoccupato per il mio futuro… Mamma e babbo vi prego aiutatemi”.

Genitori di Maicol Segoni – Foto: Facebook

R.i.p. Maicol.