Quantcast

Il make-up per le zone intime aiuta a essere sempre al top!

Kim Kardashian torna a far parlare di se e questa volta non per il prominente lato B o la formula di contouring. Negli ultimi mesi del 2016, il suo truccatore ufficiale Mario Dedivanovic ha pubblicato una foto dai tratti ambigui con una didascalia provocatoria e chiara : “Pensavate che lavorassi solo sul viso?”. È partito così il countdown per il make-up per le zone intime!

Il make-up per le zone intime aiuta a essere sempre al top!- foto gossip.fanpage.it

La foto ritrae la Kardashian seduta sulla sedia con le gambe divaricate per lasciare libero accesso al truccatore di fiducia ed essere perfetta anche nelle zone dove non batte il sole.

La starlette ha ispirato numerose case cosmetiche per la creazione di linee di prodotti per le zone intime, prima fra tutte la linea “The perfect V” di un’impresa scandinava. La promessa? Curare e abbellire le parti basse con prodotti specifici.

Il make-up per le zone intime presenta una gamma di prodotti specificatamente studiati quali balsamo, seri ringiovanenti, rivitalizzanti e simili.

E così se fino a poco tempo fa parlare di un rossetto a lunga durata non creava imbarazzo, adesso le specifiche diventano d’obbligo. Esiste un rossetto targato My New Pink Button che dura ben 72 ore e si applica sulle labbra vaginali per rendere più roseo il colorito naturale che potrebbe scurirsi con il passare del tempo.

Esistono delle vere e proprie tinte per peli pubici per stupire il partner con un look differente e nuance accese (fucsia, azzurro, giallo e così via).

Come non pensare a un profumo? Il make-up per vagina contempla anche l’uso di fragranze inebrianti capaci di eliminare i cattivi odori delle parti intime.

Ma non solo make-up! L’interesse per le parti intime ha portato alla creazione di decorazioni 3 D da applicare prima di un evento importante. Il Vajazzling può dar vita a forme e disegni differenti con brillantini, perline e micro gioielli!

Make-up per le zone intime: Non solo Kim Kardashian

Se la foto di Kim Kardashian ha creato scalpore e interesse allo stesso tempo, la fashion influencer non è l’unica a preoccuparsi delle proprie parti intime.

Jennifer Love Hewitt ha confessato una vera e propria passione per il Vajazzling, Shaileen Woodley prende il sole senza costume per assicurarsi vitamina D e scongiurare infezioni e Gwyneth Paltrow ha ammesso di fare dei lavaggi al vapore con le erbe.

L’Italia non ha ancora visto l’arrivo dei prodotti di make-up per vagina, ma negli Stati Uniti la tendenza sta interessando personaggi famosi e persone comuni (si fa per dire!).*