Base occhi: ecco come fare durare il trucco occhi più a lungo

Il make-up occhi permette di raffinare lo sguardo, esaltare la bellezza naturale del viso e rendere decisamente più belle, ma senza una buona base occhi anche il trucco più originale e complesso può rovinarsi facilmente.

Primer occhi- foto artimondo.it

La preparazione di un trucco base occhi è l’unico modo per mantenere il make-up e continuare a godere di quella luce unica.

Ovviamente è importante ricordare la delicatezza della zona del contorno occhi e trattarla di conseguenza idratandola con un prodotto specifico.

Il passaggio può essere agevolato da una vasta gamma di creme per il contorno occhi, veri e propri balsami da applicare alla sera oppure gel meno consistenti che promettono di rinfrescare ed elasticizzare la zona per tutta la giornata.

Dopo aver applicato la crema per contorno occhi occorre lasciare agire per circa 5-10 minuti e cominciare con il make-up.

Come realizzare la base occhi

Spesso si sente parlare di base viso come di un elemento essenziale per realizzare il make-up desiderato, dimenticando la delicatissima zona degli occhi.

La base occhi è fondamentale non solo per uniformare la base viso ma soprattutto per far durare il più a lungo possibile il make-up in modo impeccabile.

E così, se fino a qualche anno fa la base occhi veniva realizzata con un correttore cremoso che tendeva a spegnere il colore del make-up e a insinuarsi nelle pieghe delle palpebre, oggi le case cosmetiche hanno sviluppato formulazioni specifiche.

La vasta gamma di proposte presenta base occhi in crema, formulazioni liquide, soluzioni correttive, mix opacizzanti, prodotti perlati e molto altro.

Tutto quello che bisogna fare per scegliere la base occhi perfetta è considerare il tipo di palpebra: base liquida e leggera per pelle grassa, formulazioni cremose per palpebre tendenzialmente secche e prodotti dai colori tendenti al beige chiaro o al giallo tenue per coprire le piccole imperfezioni sulle palpebre.

Come applicare la base occhi

La base occhi può essere applicata con i polpastrelli, meglio ancora se viene stesa con il dito anulare perché capace di non effettuare troppa pressione sulla palpebra.

Il calore della pelle e la base siliconica della base occhi permette al primer occhi di aderire meglio alla pelle, donare un effetto tensore e ottenere un risultato decisamente più uniforme.

Dopo aver fatto asciugare il primer occhi per qualche minuto è possibile procedere con la spolverata di ombretto nude o cipria trasparente per consentire agli ombretti di sfumarsi facilmente.

Applicazione base occhi colorata

Generalmente per enfatizzare il colore degli ombretti e l’effetto finale del trucco occhi è possibile arricchire la base occhi con un prodotto cremoso e colorato.

La tecnica risulta ideale per tutte le make-up addicted che intendono ricercare intensità e brillantezza senza venir meno al concetto di perfezione.

I prodotti più indicati sono gli ombretti cremosi o i matitoni ombretto che devono essere applicati in piccole quantità sulla palpebra mobile direttamente dallo stick o con il polpastrello sempre picchiettando.

La carta vincente di una base occhi colorata è un effetto tono su tono che prevede l’applicazione di un primer occhi colorato della stessa nuance del make-up, anche se è possibile giocare con colori a contrasto per creare make-up particolari.

Base occhi per glitter

Le occasioni speciali o un look a tema possono essere arricchiti da un make-up glitterato e scintillante. Ovviamente in questo caso il primer occhi deve funzionare da vera e propria base collosa che assicura la tenuta dei glitter in polvere.

Va da sé che le basi occhi per glitter sono abbastanza specifiche per questo genere di make-up e per questo non si applicano sulla palpebra nuda, ma su un trucco già realizzato con base e ombretto.

La base occhi per glitter deve essere picchietta delicatamente sulla palpebra e successivamente si fanno aderire i glitter sul prodotto ancora umido, sempre picchiettando.

Myriam