Come fare uno smokey eyes impeccabile

Dopo aver parlato dei 3 smokey eyes per la bella stagione e della differenza tra smokey eyes e winged eyes, è ora di scoprire come fare uno smokey eyes impeccabile. Scopriamo insieme come fare un trucco d’effetto!

Smokey eyes- foto m.realitatea.net

Lo smokey eyes è un must have senza che non teme le tendenza di stagione o i look più audaci perché si adatta a tutto, dalla variante più leggera a quella più “audace”.

Si tratta di uno dei make-up più amati dai make-up artist e più apprezzati dalle donne, il trucco passepartout da sfoggiare in ogni occasione.

Se fino a qualche anno fa lo smokey eyes veniva realizzato unicamente con il nero, ora le passerelle di moda ci hanno insegnato a osare e a creare sfumature diverse per look diversi: i colori caldi come il bronzo e l’oro per esaltare gli occhi azzurri, le sfumature di viola per far apparire gli occhi verdi più brillanti mentre le sfumature di ogni nuance per abbellire gli occhi castani.

Come fare uno smokey eyes

La versatilità di questo trucco lascia spazio alla fantasia e alle prove più complicate di make-up. Ma come fare uno smokey eyes perfetto?

Base

Lo smokey non prevede grafismi, linee nette e precise e per questo la preparazione di una buona base assicura un effetto impeccabile.

È sufficiente applicare un velo di primer su tutto l’occhio, ma senza esagerare per non creare troppo spessore.

Matita poco per volta

La tecnica di make-up concentra il colore sulla palpebra mobile fino a sfumarlo pian piano verso l’alto. Come fare? Basta scegliere una matita morbida, pigmentata e sfumabile, fare una linea lungo l’attaccatura delle ciglia e sfumarla con un pennello il più possibile.

In questo caso è bene prestare attenzione a non andare oltre la linea naturale dell’occhio e a rimanere dentro la piega orbitale e l’angolo esterno.

Ombretto sopra la matita

Lo step successivo richiede l’applicazione dell’ombretto dello stesso colore della matita, meglio se con una texture facile da sfumare.

L’ombretto deve essere applicato sopra la matita e lungo tutta la palpebra mobile con un pennello a goccia dalle setole morbide per le sfumature esterne e dalle setole più compatte per le sfumature di transizione.

Due ombretti

Uno smokey eyes che si rispetti richiede l’uso di due ombretti, uno scuro e uno più chiaro, per creare un gioco di sfumature.

Le make-up addicted dovrebbero applicare i due colori dal centro della palpebra procedendo verso l’esterno. Il trucco apparirà più deciso all’attaccatura delle ciglia e verso l’esterno e più sfumato nella parte alta della palpebra.

Matita nelle rime dell’occhio

La definizione dello sguardo nella tecnica smokey eyes prevede l’applicazione della matita in entrambe le rime dell’occhio, sia quella superiore che quella inferiore.

Un tricks per far durare più a lungo la matita è picchiettare un po’ di ombretto della stessa nuance sopra e sfumarlo bene con un pennellino a punta tonda.

Punto luce

Il punto luce promette di donare tridimensionalità all’occhio, ma soltanto se viene ricreato vicino all’attaccatura del sopracciglio o a livello dell’angolo interno dell’occhio.

Mascara

L’ultimo passaggio prevede l’applicazione del mascara, sia sulle ciglia superiori che in quelle inferiori, un vero e proprio protagonista dello smokey eyes.

Myriam