Come usare il rossetto come blush

I segreti di make-up ci insegnano che è possibile usare alcuni cosmetici in modo differente, nonostante siano stati pensati per altre funzioni. Oggi scopriamo come usare il rossetto come blush!

Rossetti- foto brazilianvoice.com

Qualche tempo fa avevamo scoperto come usare il blush come ombretto e addirittura perché usare il deodorante come primer, aprendo la strada alla scoperta dei diversi utilizzi dei cosmetici.

In questo caso, quindi, imparare a usare il rossetto come blush può essere un valido aiuto quando si ha a disposizione un solo cosmetico e si vuole risparmiare tempo senza rinunciare a un effetto naturale e a un make-up impeccabile.

Quale rossetto scegliere?

Nell’ottica di usare il rossetto come blush è importante scegliere il rossetto più giusto per questo uso inedito. È importante che la texture dei rossetti sia leggera e poco compatta.

In linea di massima si possono scegliere rossetti cremosi e liquidi in modo da sfumare il cosmetico sulla pelle mentre non si possono usare rossetti matt come blush perché troppo pastosi e poco lavorabili sulle guance.

Colori per usare il rossetto come blush

Il colore del rossetto è fondamentale per capire se è il caso o meno di usare il rossetto come blush perché l’intento è quello di esaltare la bellezza naturale del viso con un tocco sano e lucente.

È fondamentale scegliere un rossetto con una tonalità calda e brillante che ben si abbini al colore della pelle, magari optando per un rosato in caso di pelli bianche per un corallo in caso di pelli più scure.

Come usare il rossetto come blush

Usare il rossetto come blush non richiede grandi sforzi o tecniche ingegnose, ma bisogna fare attenzione a rispettare ogni step.

Non bisogna far altro che stendere un velo di fondotinta in crema sulle zone del viso, prelevare un po’ di rossetto con le dita e picchiettare il colore (poggiare le dita e tirare il prodotto).

Il make-up sarà perfetto solo quando il rossetto-blush verrà tamponato con una spugnetta per fondotinta in modo da uniformarlo con l’incarnato.

Myriam