Ecco qualche consiglio per truccare la pelle olivastra

La pelle olivastra è il sogno d’estate di ogni donna, ma se non curata e truccata a dovere rischia di trasformarsi in un incubo. Valorizzare il tono della pelle con il giusto make-up permette di non fare errori di stile ed essere sempre perfette. Ma come truccare la pelle olivastra?

Ecco come truccare la pelle olivastra- foto donna.nanopress.it

La carnagione influenza le scelte in fatto di abbigliamento e make-up e chi ha la pelle olivastra non fa eccezione. Questo tono di pelle risulta splendido d’estate con una leggera abbronzatura, ma tende a spegnersi e ingrigirsi in inverno.

Per contrastare il problema della pelle spenta è possibile utilizzare colori ambrati e caldi per fondotinta, ombretti e rossetti. La parola d’ordine in questo caso è illuminare!

I prodotti illuminanti che possano conferire un effetto radioso anche durante le giornate più grigie, specialmente se vengono preferite texture in polvere per le pelli grasse o texture in crema per le pelli secche.

Largo allora alle tonalità luminose che scaldano l’incarnato come dorato, beige, marrone o bronzo per gli ombretti e una nuance aranciata o pesca per il correttore.

Fondotinta pelle olivastra

È fondamentale capire che tipo di pelle si possiede (grassa o secca) per la scelta del fondotinta, una regola generale che vale anche per capire come truccare la pelle olivastra:

  • Pelle grassa – In questo caso la scelta di un fondotinta senza oli o addirittura polveroso è doverosa per riuscire ad assorbire il sebo che si accumula nella famosa zona T
  • Pelle secca – Il fondotinta migliore è quello liquido che nasconde quelle imperfezioni tipiche di chi soffre di questa problematica.

In entrambi i casi sarebbe indicato un fondotinta con integrato l’SPF per proteggere la pelle dai raggi UV e la loro azione dannosa a carico della pelle.

E per quanto riguarda il colore? La carnagione olivastra impone l’uso di un fondotinta a base gialla o aranciata, comunque sempre calda. La stessa regola vale anche per il correttore che dovrà avere tonalità calde ma non rosate!

Rossetto

La pelle olivastra si intona con quasi tutti i rossetti, ma resta comunque preferibile scegliere un sottotono aranciato ed evitare toni troppo chiari per non entrare in contrasto con la carnagione scura.

Quando la pelle olivastra si sposa con una chioma biondo-cenere allora il rossetto può assumere le tonalità del lampone con un sottotono freddo!

Ovviamente se il make-up occhi risulta abbastanza carico allora è meglio rimanere leggere con il colore del rossetto. Questo non significa scegliere una nuance chiara, ma applicare il rossetto scuro tamponandolo con le dita direttamente sulle labbra in modo da coprirle con un velo di colore.