Quantcast

Marco Carta elogia Sergio Sylvestre ed Elodie Di Patrizi: “Sono bravissimi”

Marco Carta è stato di recente ospite a The flight su Rtl 102.5 e ha parlato dei due finalisti dell’ultima edizione del talent show di Canale 5 che l’ha lanciato nel mondo della musica: Amici di Maria De Filippi. L’affascinante artista sardo Marco Carta, che in passato aveva espressamente e pubblicamente rifiutato di  partecipare alla prima edizione del Grande Fratello Vip, ha elogiato pubblicamente il vincitore di Amici 2016 Sergio Sylvestre e la seconda classificata Elodie Di Patrizi pur sottolineando il fatto che ai suoi tempi Amici era molto diverso.

Marco Carta - Foto: Facebook
Marco Carta – Foto: Facebook

Il vincitore del talent show di Canale 5 Amici di Maria De Filippi 2008 e del Festival di Sanremo 2009 con la canzone La forza mia ha dichiarato: “Elodie e Sergio sono bravissimi e due vincitori alla pari. Lui ha un bel timbro nero. Lei, bianca, un po’ più irregolare, ma con un timbro interessante. Due futuri artisti secondo me. Ai miei tempi Amici era diverso. Oggi chi arriva in finale sa di avere una possibilità con una casa discografica – ha spiegato Marco Carta -, fino a che ho partecipato io si vinceva, poi si facevano le seratine e tutto sfumava… Quando ho vinto io è stato tutto una novità, Warner mi ha fatto un contratto e sono stato molto fortunato. Arrivai a Sanremo, vinsi ed è stato bellissimo”.

Per quanto riguarda il suo nuovo singolo dal titolo Non so più amare, Marco Carta ha asserito che il titolo non rispecchia la sua vita reale: “Non è vero, la canzone è ironica, questa ragazza mi piace così tanto che io bluffo, dico che non so più amare, in realtà è paura d’amare probabilmente. Sono fortunato perché tutto il pubblico, che mi segue da Amici e Sanremo, da 9 anni è rimasto fedele alla mia musica e a tutto ciò che faccio, è una grande soddisfazione, loro danno di più di quello che do io”.

L’ex naufrago sardo dell’Isola dei famosi 2016 Marco Carta ha poi raccontato un aneddoto sulla sua esperienza televisiva in Honduras. “All’Isola dei famosi ero sciupato, ma in Italia tutto quello che ho trovato ho mangiato – ha raccontato l’artista sardo – La mascella non era più abituata a masticare. Nel reality non avevo idea di quale strategia adottare, innanzitutto non volevo morire di fame, la prima settimana ho avuto un down, mi mancavano gli affetti e il mangiare ed ero poco lucido. Poi ho pensato che, se me ne fossi andato, avrei fatto una figura di m…. e sono rimasto. Strategie ce ne sono state, ma io sono leggero, bonaccione, mi dimentico le cose. A volte ho chiesto l’aiuto dello psicologo, ma non è venuto – ha continuato – bisognava contare sulle proprie forze, esci con due cocchi quadrati”.

Alle prossime news e indiscrezioni su Marco Carta!