Quantcast

Maria De Filippi infuriata contro la Rai per il no all’ospitata a Domenica In di Mara Venier

Maria De Filippi è davvero infuriata contro la Rai per il no alla sua ospitata a Domenica In di Mara Venier, perché secondo lei non dovrebbero esserci paletti. Dopo che per la prima volta Maria De Filippi si è raccontata da Raffaella Carrà, la presentatrice e ideatrice di Uomini e Donne e C’è posta per te avrebbe dovuto partecipare a una delle ultime puntate dell’edizione 2019 di Domenica In di Mara Venier. Ma c’è stato il veto della Rai.

Mara Venier con Maria De Filippi e Raffaella Carrà – Foto: Instagram

Reduce dal successo della finale di Amici di Maria De Filippi, la moglie del celebre conduttore tv e giornalista Maurizio Costanzo ha spiegato all’Adnkronos come questa cose le abbia lasciato l’amaro in bocca: “Mi è dispiaciuto che la Rai abbia bloccato la mia ospitata a Domenica In. L’ho trovata una cosa davvero strana e antipatica, perché l’avevamo già annunciata in tv e io tendo a mantenere le promesse che faccio in pubblico. Era uno scambio di cortesie tra me e Mara. Pure lei è rimasta male. So che Mara aveva nel contratto la possibilità di andare ospite in due programmi della concorrenza e infatti è venuta a Tu si que vales e ad Amici. Tutto regolare. Io volevo ricambiare”.

La conduttrice tv di Uomini e Donne ha poi aggiunto: “Era una cosa che già avevamo fatto con la Carrà, che tra l’altro è stata strepitosa, generosissima con i ragazzi. Credo che le sarebbe piaciuto fare la coreografa. Abbiamo un rapporto molto carino, dove lei mi chiarisce bene dove è lei e dove sono io… è perfetta. Professionale fino all’inverosimile. Se mi piacerebbe averla nella scuola di Amici? Magari. Ma non credo sarebbe possibile”.

Ma un antidoto a questi nuovi paletti Rai c’è, secondo la star tv: “A Mediaset dobbiamo imparare a fare più gioco di squadra. Non è un caso che per la finale ho chiamato in giuria Ilary Blasi, Silvia Toffanin, Alessia Marcuzzi e Michelle Hunziker, accanto a Loredana Bertè. E sono stata felicissima che abbiano accettato e che abbiano partecipato con grande divertimento. Ecco, questo forse a Mediaset finora lo abbiamo fatto troppo poco!”.