Quantcast

Maria Laura De Vitis rivela: “Fabrizio Corona voleva che accusassi Paolo Brosio per fare più puntate in tv, c’era un piano”

Maria Laura De Vitis ha rivelato che l’ex agente dei paparazzi e controverso personaggio televisivo Fabrizio Corona voleva che accusasse il noto giornalista ed ex fidanzato (mediatico) Paolo Brosio per fare più puntate in tv. C’era un piano ben preciso. L’ha rivelato la stessa fotomodella e influencer ai microfoni di Fanpage.

Paolo Brosio e Maria Laura De Vitis, il paparazzo Maurizio Sorge: "Storia finta"

“Con Fabrizio Corona ci siamo incontrati due volte – ha confidato l’influencer Maria Laura De Vitis -, mentre Paolo era nella Casa. Avevamo degli amici in comune che mi hanno proposto di portarmi da Fabrizio e io, anche ingenuamente, ho accettato. L’ho visto due volte prima di andare per la prima volta in tv, tra il 3 e il 7 novembre. L’8 ero per la prima volta a Live – Non è la D’Urso. Oggi credo sia stato Fabrizio a chiedere loro di portarmi da lui”.

“Me lo avevano proposto spiegandomi che mi avrebbe dato due dritte per fare televisione, mi dicevano. Che era quello che volevo e per curiosità sono andata a conoscerlo – ha proseguito Maria Laura -. Molto ingenuamente, dico oggi, perché c’era un piano molto chiaro sotto che non avevo colto. L’ho incontrato a Milano a casa sua. Mi disse che vedeva in me un grande potenziale, che avrebbe avuto un progetto per farmi fare tv. Non entro nei dettagli. Mi ha fatto un piano con quello che avrei dovuto fare, secondo lui, in televisione. Poi mi ha dato dei consigli sulla relazione con Paolo che non ho ascoltato. Non mi va di ripetere, ma non ero d’accordo”.

La modella Maria Laura De Vitis ha poi proseguito: “È vero che avevo lo stesso agente di Paolo Brosio e seguivo quello che mi diceva l’agente perché era conforme alla realtà, e cioè che Paolo e io ci volevamo bene. Fabrizio (Corona, ndr) mi aveva suggerito una versione diversa dalla realtà che non avrei mai dato in tv”.

Per poi sottolineare: “Non è vero che Brosio mi pregava e che mi chiedeva di far finta di essere solo un’amica perché potesse mantenere il suo profilo da religioso. Fabrizio mi ha consigliato di dire così ma quando sono andata dalla D’Urso ho raccontato la verità, non la sua versione. Il suo filone era mettere in cattiva luce Paolo e passare io per la poco di buono che si faceva usare fisicamente da un uomo più grande per andare in tv. Cosa che avrebbe fatto passare male sia Paolo che me. Tant’è vero che ci lasciammo con lui che mi diceva ‘Non mi deludere, sai quello che devi fare’. Gli risposi di non accendere nemmeno la tv perché lo avrei deluso. Secondo lui, ne avrei tratto vantaggio perché avrei fatto un sacco di ospitate dalla D’Urso”.