Quantcast

Mariano Di Vaio racconta la sua infanzia e adolescenza

Mariano Di Vaio è il fashion blogger più seguito, famoso, ricco e influente del nostro Paese. Il tutor di Selfie – Le cose cambiano si è raccontato in un’intervista rilasciata alla compagna di Pier Silvio Berlusconi, Silvia Toffanin, nello studio tv di Verissimo. Il papà vip di Nathan Leone ha svelato alcuni aspetti della sua infanzia e adolescenza. “Da piccolo mi volevo divertire tantissimo – ha detto il sexy modello -, son tanto un gran monello. Da adolescente, poi, ho reso la vita difficile ai miei genitori, ne ho fatte di tutti i colori […] Ero un ragazzo timido ed introverso. Ho dei bellissimi ricordi, mi porto avanti tutt’ora delle bellissime amicizie. A 15-16 anni andavo a fare i graffiti di notte. Il mio nome era Neos. Era un modo per esprimere me stesso”.

Mariano Di Vaio con Silvia Toffanin a Verissimo – Foto: Facebook

Il modello e social influencer non è mai stato un alunno modello. “Sono scappato di casa a 18 anni perché, appena finite le superiori, volevo prendermi un anno sabbatico – ha raccontato Di Vaio – Ero una frana a scuola ed i miei genitori mi hanno detto: Arrangiati. Così sono partito per andare a Londra, volevo studiare inglese e recitazione. Ho vissuto in un ostello con tre dollari al giorno, non è stato un periodo facile”.

Oggi è uno dei fashion blogger più famosi e popolari del jet set nazionale, ma non solo. Guadagna tantissimo! “Rispetto a un lavoro tradizionale – ha detto il marito di Eleonora Brunacci -, che può essere quello di cameriere o commesso, si guadagna tantissimo. Sono cifre che non avrei mai pensato di guadagnare nella mia vita. Ma c’è un grande lavoro dietro. Io ho semplicemente capito quale fosse il mio core business, ovvero la moda“.

La sua vita è davvero splendida e ricca di soddisfazioni!