Quantcast

Mauro Icardi ha una fobia per i cattivi odori

Mauro Icardi ha una fobia per i cattivi odori. L’ha rivelato la giornalista Pia Shaw durante il programma tv Los Angeles de la Manana: «Lui davvero non sopporta i cattivi odori. Di recente ha sentito un cattivo odore nella cucina della casa di Santa Barbara, a Buenos Aires, e ha cominciato a cercare da dove veniva fino a quando ha scoperto che arrivava dal frigorifero. Così ha avvisato Wanda che l’ha svuotato e pulito tutto».

Ma la sua fobia lo ha spinto oltre. Il giorno dopo, infatti, Mauro Icardi ha buttato via il frigorifero e ne ha comprato uno nuovo. Ed è qui che nasce il disagio provato anche con la bella Eugenia China Suarez. Questo tipo di disagio si chiama osmofobia, definita come una morbosa paura caratterizzata da avversione, repulsione e ipersensibilità a profumi e odori. Ecco spiegato il motivo della notte in bianco passata con la sua connazionale, lontano dagli occhi di Wanda Nara.

Lo scandalo Wandagate continua a tenere banco, in Italia come in Argentina. Pur essendo trascorsi quattro mesi, la vicenda continua a incuriosire. Tutto inizia quando Mauro Icardi invita l’attrice Eugenia La China Suarez nella sua suite al Royal Monceau-Raffles, hotel di lusso della capitale francese. Da quel momento inizia una vera e propria crisi con la moglie Wanda. Che oggi è comunque terminata.

In molti si chiedono ancora come mai l’attaccante del Psg abbia fatto “cilecca” quella notte, non tradendo di fatto la Nara. Alla base di tutto, secondo i giornalisti argentini, ci sarebbe una fobia particolare di cui soffrirebbe il calciatore: quella relativa ai cattivi odori. Stando ad alcune voci, sarebbe stato proprio questo a impedire a Icardi di andare oltre con la modella 29enne. A infastidirlo, nel caso specifico, sarebbero stati forti odori di marijuana.