Max Pezzali parla del suo nuovo album del 2020

Max Pezzali ha parlato del suo nuovo album del 2020 a Radio Italia. L’ex leader degli 883 si è soffermato anche sul suo ultimo singolo, “Welcome to Miami (South Beach)”. Il famoso artista ha dichiarato: “Sì, è ispirato al pezzo di Will Smith. In sostanza ero chiuso nella mia cantina-studio, stava arrivando l’estate ed erano partiti tutti i tormentoni classici di ispirazione sudamericana. Io non sono un amante della musica latinoamericana, ma l’ho sempre associata a quando andavo in vacanza a Miami”.

“Quindi ho pensato che era bello renderla la colonna sonora dell’esperienza dell’italiano medio a Miami – ha detto Pezzali -, che si trova a scontrarsi con dinamiche da turista, pur volendo vivere il sogno dei Tropici. A Miami, dopo minimo 10 ore di aereo, fila e auto-noleggi, arrivi in città e trovi tutto il mondo dei tipici tamarri. Hanno l’abitudine di accelerare da fermi: è una cosa che mi infastidisce tantissimo. Lì l’obiettivo è solo farsi notare”.

Per quanto riguarda il disco, che uscirà il prossimo anno, ha asserito: “Nel 2020. Sono nella parte divertente ma più complicata del lavoro, cioè quando butti fuori tutte le idee. È come avere sulla scrivania 50 progetti e devi capire quale vale la pena finire”.

Max Pezzali ha elogiato il rocker Vasco Rossi: “Credo che in lui coesistano due caratteristiche: riesce a creare empatia, perché ti fa sentire rappresentato da lui; però lo vedi anche come rockstar. Quindi è la parte che tu vorresti essere, è la parte più potente di te. È come un supereroe che, quando non ha il costume, è come te”.