Quantcast

Maxi Lopez e le minacce a Wanda Nara “Mi sono lasciato trasportare”

images

Maxi Lopez, parla per la prima volta delle minacce a Wanda Nara che erano state pubblicate su internet. Il calciatore, ex amico di Mauro Icardi, che gli ha soffiato la moglie. Ha rivelato di avercela parecchio con l’amico e l’ex moglie, tanto che avrebbe voluto dargli un pugno quando lui il 13 aprile scorso, in campo provò a stringergli la mano. “Uno deve essere un esempio per i più piccoli. E non sarebbe stato bello colpirlo, non sarebbe stata una bella immagine per i miei figli e tutto quello che faccio, lo faccio per essere un buon esempio per loro” ha detto il calciatore.

“I codici sono codici” ha poi detto Maxi Lopez “E quando si infrangono, si rompe il rispetto, si rompe tutto. Io cerco di proteggere i miei figli e quando uno utilizza certe cose per far male ad altre persone (il riferimento è alle foto dei bimbi con la maglia di Icardi postate su Twitter, Ndr) e di mezzo ci sono dei minori, non è bello. Lei è la madre, io il padre e ci sono situazioni in cui fare attenzione. Guardando la cosa con distanza, ne esco vincitore, per cui sono tranquillo e felice”.

Il calciatore ha poi detto che sua madre gli sconsigliò di sposare Wanda Nara “Mia madre ogni tanto mi tira le orecchie ma io non l’ascolto mai. Mi diceva “non sposarti” ma poi uno è un po’ stronz0 e fa quello che vuole. Ma non mi pento mai di quello che ho fatto e accetto sempre le conseguenze, fa parte della vita” ha spiegato giustificando infine le minacce a Wanda Nara “Era una situazione particolare e mi sono lasciato trasportare”.