Quantcast

Michael Kors punta molto sull’inclusione: la sua ultima sfilata è la più patriottica di sempre

Michael Kors punta molto sull’inclusione sia che si tratti di etnia che di atto di nascita o di identità di genere. Il suo messaggio è molto importante e significativo. La sua ultima sfilata a Brooklyn è stata la più patriottica di sempre.

Modella – Foto: Facebook

Kors ha trasferito per la prima volta la passerella da Manhattan a Brooklyn seguendo le orme della bisnonna Lina, migrante bambina dalla Mitteleuropa. Testimonial del concetto che il genere non è specifico come dimostra uno dei look della collezione tutta made in Italy.

Altri spunti il peacot, il trench e la camicia reinterpretati: metà prep style del Connecticut, metà punk borchiato del Lower East Side. Tanti i contrasti “uptown/downtown”, da Park Avenue a Bushwick.