Quantcast

Michele Bravi confessa: “Dopo l’incidente niente è più come prima”

Michele Bravi ha rotto il muro del silenzio ed è tornato a parlare del terribile incidente mortale in cui sei mesi fa ha perso la vita una donna di 58 anni. “Il rispetto per questa tragedia mi ha portato al silenzio”. Michele dà inizio alla sua intervista al Corriere della Sera spiegando i motivi della sua chiusura totale, dopodiché torna al suo presente stravolto in cui ha ammesso che è cambiato il suo modo di vedere le cose.

Il vincitore di X Factor ha dichiarato: “Prima quello che mi capitava si divideva in modo binario: bene o male, bianco o nero… Ora è tutto diverso. Credo lo capisca chi ha vissuto una tragedia: le cose non le cataloghi, le accetti”.

Sta seguendo una terapia per tornare a vivere la quotidianità: “Impari a convivere con il male… Quasi non mi ricordo più come era prima. È un altro mondo, un altro sistema di affrontare quello che succede”.

Il cantante ha poi voluto lanciare un messaggio a tutti coloro che si sono trovati nella sua stessa situazione o in casi simili: “Ho avuto la fortuna di essere portato per mano a fare psicoterapia. Senza quella, non sarei qua e se c’è un messaggio che posso dare è questo: non temere di farsi aiutare. Io ho avuto tanta luce attorno che mi ha spinto a mettere questo primo tassello per tornare al reale”.

Alle domande sul futuro, soprattutto a quella in merito al suo ritorno sulla scena musicale Michele ha risposto in modo vago: “Dire che ho ritrovato la mia voce è prematuro”.