Quantcast

Michelle Bonev “Berlusconi e la Pascale si picchiarono”

francesca-pascale-e-michelle-bonev

Michelle Bonev mette le carte in tavola e parla a ruota libera di Silvio Berlusconi e della sua fidanzata Francesca Pascale “Berlusconi ha cominciato: ‘Ti devo raccontare di questa ragazza, Francesca Pascale (…). Lei insomma è molto gelosa delle ragazze che sono intorno a me perché dice che sono tutte zoccole, mignotte, sono tutte poco di buono, e lei vorrebbe stare vicino a me per proteggermi da queste, però insomma vorremmo fare una cerchia di amiche più vicine che sono per bene, lei ha detto che voleva conoscerti” ha raccontato la Bonev

“Il sabato mi presenta ad un pranzo a Palazzo Grazioli. Francesca mi fa: “Come somigli alla mia professoressa”. Siamo veramente diventate molto amiche, prima, come due sorelle. Io la invito in barca con me nel weekend, il maggiordomo da Arcore la chiama e le dice: ‘Guarda che stasera verranno 20…domani sera verranno 20 ragazze. Stasera ce ne sono 10″

“Quando siamo andati ad Arcore lui ci ha accolto, mi ha detto: ‘Michelle, io non la amo. Lei vuole restare qui, io non la amo. Io non lo voglio qui. Io gli ho detto: “Silvio, questa è una ragazza che non va con gli uomini e che comunque fa una pulizia intorno a te, ti può essere utili”.

La Bonev ha poi raccontato come Berlusconi e la Pascale vennero alle mani nel luglio 2012 “Berlusconi era al telefono in camera da letto con Katarina Knezevic del Montenegro, le diceva ‘ti amo’. Lei, incazzata nera, ha chiuso il telefono. Lui ha preso il telefono e ha iniziato a darglielo in testa, l’ha graffiata… piena di lividi. Lei è scesa ed è venuta da me piangendo. In quel momento c’erano 5 ragazze che aspettavano le loro buste, un po’ di soldi per arrivare a fine mesi e i politici dall’altra. Un casino”