Quantcast

Mixing medium: cos’è e come usarlo

Hai mai sentito parlare del mixing medium? Si tratta di un prodotto di make-up nato per migliorare l’applicazione degli ombretti. Scopriamolo insieme!

Glitter- foto cloud10beauty.com

Il mixing medium è un cosmetico di ultima generazione appositamente pensato per risolvere i problemi legati all’applicazione degli ombretti e donare un tocco inedito ai prodotti di make-up.

Cos’è il mixing medium?

Il mixing medium è un prodotto che viene usato semplicemente mescolando la formulazione a pigmenti, ombretti o altri prodotti in polvere per donare loro una consistenza diversa e una tenuta maggiore rispetto al solito.

Esistono diversi tipi di mixing medium, ciascuno pensato per ottenere un effetto finale diverso: in crema, in gel, a base acquosa, a base alcolica e sotto forma di cera.

Come si utilizza?

Il mixing medium esprime il suo massimo potenziale in termini di effetti e texture da un utilizzo corretto e oculato.

In linea di massima è sufficiente un po’ di manualità e una buona dose di creatività per ottenere effetti davvero sorprendenti. Come utilizzare il mixing medium?

  • Ombretti luminosi – Il cosmetico a base acquosa o in gel deve essere mescolato con l’ombretto o i pigmenti e applicato sulla palpebra con un pennello piatto in modo da ottenere un colore più deciso o con un pennello da sfumatura per ottenere un effetto più leggero.
  • Eyeliner – Il mixing medium in gel può creare un eyeliner semplicemente mescolandolo con l’ombretto e procedendo alla realizzazione della riga sull’occhio.
  • Ombretti cremosi – Il prodotto sotto forma di cera può essere utile a creare un ombretto dall’effetto cremoso. Basta mescolare un po’ di mixing medium a un po’ di ombretto in polvere!
  • Glitter – Il mixing medium a base acquosa o in gel può aiutare a far aderire i glitter o gli ombretti in glitter applicando un po’ di prodotto con un pennellino sulla zona da illuminare, prelevando i glitter con lo stesso pennellino e tamponandoli sul cosmetico rivoluzionario.