Baby modelli: al vaglio una legge per tutelare gli under 14

Baby modelli: è al vaglio una legge per tutelare gli under 14 impiegati nello spettacolo, nella pubblicità e in passerella. In occasione della Giornata Mondiale dei Diritti delle Bambine e delle Ragazze, la senatrice Fabiola Anitori di Alternativa Popolare e Dacia Maraini sono le prime firmatarie di un decreto legge per tutelare i minori nei settori dello show biz.

Baby modello – Foto: Pixabay.com

Il ddl italiano mira a modificare la legge 17 ottobre 1967 n.77 al fine di diminuire le ore di lavoro su set e pedane (massimo due al giorno fino ai tre anni e tre fino ai sei, per salire a cinque ore dai sei agli 11 anni), vietare il make up sotto l’età di sei anni, assicurare l’assistenza di psicologi e pediatri oltre a stabilire un limite massimo di decibel. Inoltre il ddl vuole evitare di esporre le adolescenti a ritmi, attività ed atteggiamenti non adatti alla loro età cercando di distruggere quella visione stereotipata dei sessi che coinvolge anche i più piccoli.

Flavia Piccinni, autrice del libro Bellissime. Baby miss, giovani modelle e aspiranti lolite, ha denunciato il fenomeno delle bambine vittime di una “adultizzazione precoce”, non in linea con la loro età. Le attività e i ritmi cui le baby miss sono soggette, rappresentano spesso “l’anticamera dello sfruttamento e della figura della donna-oggetto”.