Moda bimbo: si stima calo 13,1% fatturato nel 2020

Moda bimbo: si stima calo 13,1% fatturato nel 2020. Secondo i dati diffusi dal Sistema moda Italia, nel giorno di apertura di Pitti Bimbo sulla piattaforma online Connect, il fatturato dovrebbe stimare una flessione nella misura del 13,1%, scendendo così al di sotto dei 2,7 miliardi di euro.

Elena Santarelli – Foto: Ufficio Stampa

Guardando alle performance oltreconfine, per la moda junior si stima una flessione media annua delle vendite estere corrispondente al 13,3%: il valore delle esportazioni di comparto dovrebbe, quindi, scendere a poco più di un miliardo e 100 milioni di euro, concorrendo al 41,0% del turnover settoriale.

Anche con riferimento all’import si registra un calo: per il 2020 è atteso un decremento del 15,7% su base annua, per un valore complessivo di quasi 1,8 miliardi. Secondo le previsioni del Centro studi di Confindustria Moda, i consumi nazionali archivieranno il 2020 in territorio negativo, evidenziando un peggioramento ulteriore rispetto al trend del settore. La flessione per i dodici mesi è stimata al 12,9%.

Scendendo nel dettaglio dell’export, nei primi nove mesi del 2020, secondo quanto rilevato da Istat, l’export di moda bebè si porta a 108,5 milioni di euro, perdendo il 10,8%, di contro crescono crescono i flussi diretti in Romania, nella misura del +25,9%, ad Hong Kong, nella misura del +10,6%, negli Emirati Arabi Uniti, nella misura del +4,9%.