Il Sommet International de la Mode chiude la Parigi Fashion Week al Plaza Athénée

Il Sommet International de la Mode (SIM) chiude la Parigi Fashion Week il 4 ottobre 2017 al Plaza Athénée, albergo situato al n. 25 di Avenue Montaigne nel cuore dell’Haute Couture parigina.  Qual è il tema di questa seconda edizione del SIM? “Parigi Fashion Week per la pace. L’eccellenza e i talenti mondiali a Parigi”.

Una vetrina fantastica e unica per i 14 talenti del fashion design mondiale che presenteranno per la prima volta a Parigi la propria collezione Haute couture. Alcuni di loro sono stati scoperti tramite le Fashion Week internazionali, a dimostrazione dell’importanza del sistema moda a livello globale.

La fondatrice e presidente del DK Ambassador e del Sommet International de la Mode Djamila Kerdoun sostiene l’originalità della moda e lo fa valorizzando gli stilisti stranieri, che definisce “autori creatori”. Questi stilisti sono conosciuti in patria, ma non a livello internazionale.

Il ruolo di talent scout di Djamila si svolge in collaborazione con alcuni dei massimi esperti del fashion mondiale provenienti dal Medio Oriente, Stati Uniti, Africa, Asia ed Europa.

Alia Khan, Presidente dell’Islamic Fashion and Design Council (IFDC), presenta ad esempio la “nouvelle vague” di stilisti islamici. Con uffici in dieci Paesi del mondo, l’IFDC è leader del Consiglio moda e del Modest design che rappresenta l’economia islamica e si pone come un protagonista del mercato globale.

Ultimo, ma non meno importante, è il messaggio forte e ricco di significato che il SIM vuole trasmettere. Qual è? In un periodo di crisi dei rapporti diplomatici e istituzionali tra i grandi Paesi della Terra con lo spauracchio di una possibile e catastrofica guerra nucleare, in un momento in cui mancano il rispetto e l’attenzione verso lo straniero, la moda unisce i popoli e i talenti e attraverso l’estetica e la creatività favorisce la pace nel mondo in quanto la bellezza parla un linguaggio globale.