Quantcast

Monica Bellucci parla delle sue figlie: “Sono due vichinghe romanacce”

Monica Bellucci ha parlato delle sue figlie, Deva, 15 anni il prossimo 12 settembre, e Léonie, 9, durante una recente intervista a Vanity Fair. Le due adolescenti assomigliano al padre, l’attore francese Vincent Cassel.

La diva del cinema italiano ha spiegato: “Le mie bambine sono le mie ali. Grazie a loro volo. Non si fermano mai. Assomigliano molto al padre. La madre è più pigra, mediterranea. Hai visto cosa sono? Due vichinghe elegantissime. Parlano italiano. Romanacce entrambe. Ho voluto che nascessero a Roma”.

Poi ha parlato del suo essere madre: “Mi sentivo una donna appagata. Poi l’orologio biologico mi ha avvisato che il tempo stava per scadere, adesso o mai più. Guardavo il mio seno allo specchio e mi chiedevo: possibile che serva solo per gonfiare un abito da sera? Il mio grande amico di un tempo, Dado Ruspoli, mi disse un giorno: ‘Ricordati che i figli sono l’unica realtà’. Aveva ragione”.

Non si è voluta sbilanciare più di tanto sul suo ex, Cassel: “Sono divorziata da sette anni con lui, un’eternità, e stiamo ancora lì? Mai parlato degli uomini con cui sono stata. Sono cose intime… è una forma di rispetto”.

Per poi dichiarare: “In amore e in amicizia sono una tomba… Io abbandono quando mi hanno già abbandonata. Magari mi hanno abbandonato ma non lo sanno. Io lo so, loro no. Ci sono persone importanti che dobbiamo tagliare quando ci portano nel buco nero. A volte cerchi di tirarle fuori dall’ombra, ma sono loro che tirano te dentro. E allora devi decidere. Io amo la luce. Nella mia vita ho incontrato uomini molto diversi tra loro, di luce e di ombra. Non ho un mio tipo d’uomo. Per me conta solo il mio sguardo. Quello che leggo, che non posso spiegare. Due anime che si parlano”.

Come sono gli uomini di oggi? “Il macho di un tempo non esiste più – ha detto Monica Bellucci -, sarebbe una macchietta, ma gli uomini di oggi hanno paura di guardare le donne per strada e questo non va bene. Mi piace l’uomo che non teme di mostrare la sua parte femminile, non mi piace l’uomo che ha paura di essere uomo”.