Quantcast

Morrissey terrorizzato e minacciato da un poliziotto a Roma: la denuncia del fotografo Sam Esty Rayner

Morrissey è considerato tra i più importanti precursori e innovatori della musica indie e britpop ed è ritenuto uno dei più grandi parolieri della storia della musica britannica. Considerato dal quotidiano inglese Daily Telegraph come uno dei cento geni viventi e dalla rivista Rolling Stone come uno dei cento grandi cantanti di tutti i tempi, Steven Patrick Morrissey è finito al centro della cronaca per un fatto verificatosi in Italia. L’ex leader della band inglese The Smiths sarebbe stato terrorizzato e minacciato da un poliziotto nel centro di Roma. La triste esperienza è stata denunciata pubblicamente dal nipote nonché fotografo Sam Esty Rayner su Facebook.

Morrissey – Foto: Facebook

Avanti ieri Sam Esty Rayner era con il celebre cantautore e scrittore britannico nei pressi del Nike Store di Via Del Corso a Roma. Ieri sul suo profilo Facebook il fotografo ha scritto: “Gli ha chiesto i documenti, ma Morrissey non li aveva. A quel punto il poliziotto ha urlato “So chi sei” e si è messo a urlare tanto che centinaia di persone si sono fermate a guardare. Per tutto il tempo il poliziotto ha tenuto in mano la pistola. Dopo 35 minuti Morrissey si è allontanato”.

Morrissey ha riferito a Sam: “Penso che mi avesse riconosciuto e volesse spaventarmi. State attenti a questo agente aggressivo. Potrebbe uccidervi”.

Questa triste esperienza avrà ripercussioni negative anche sui suoi concerti futuri in Italia… Ha infatti annunciato la cancellazione di un tour italiano (non ancora ufficializzato) di ben sette date che avrebbe dovuto aver luogo il prossimo settembre. All’interno della tournée anche la tappa del 6 settembre prevista allo Sferisterio di Macerata. L’ha confermato sempre il fotografo Sam Esty Rayner che, in una breve intervista rilasciata a Rolling Stones, ha riportato lo stato d’animo dell’artista preoccupato per la sua incolumità: “Con psicopatici del genere in giro, non mi sento sicuro in Italia”.