Janet Jackson rompe il silenzio e difende il fratello Michael

Janet Jackson ha deciso di rompere il silenzio in merito alle gravissime e pesanti accuse di pedofilia ai danni del fratello, il compianto Re del Pop Michael Jackson, rilanciate dal documentario shock Leaving Neverland. Tante radio hanno deciso di boicottare la messa in onda delle canzoni di Michael.

Janet Jackson – Fonte: vulture.com

La 53enne cantautrice, ballerina, attrice e compositrice statunitense ha rotto il silenzio durante una recente intervista rilasciata al Sunday Times. Una delle artiste che hanno venduto di più nella storia della musica ed è ritenuta una figura di spicco nella cultura popolare da oltre trent’anni ha indirettamente risposto a questo scalpore e alle critiche feroci che hanno travolto il fratello Michael.

“L’eredità di Michael continuerà – ha detto Janet Jackson -. Mi piace quando vedo i bambini che lo emulano, quando gli adulti ascoltano ancora la sua musica. Ti fa solo capire l’impatto che la mia famiglia ha avuto sul mondo. Spero di non sembrare arrogante in alcun modo… sto solo affermando di cosa si tratta, è davvero tutto ciò che Dio sta facendo, e sono solo grato per questo”.

Intanto, la Jackson Estate ha annunciato una guerra giudiziaria senza precedenti contro la HBO a causa del documentario shock contro il Re del Pop.

Redazione-iGossip