M’ Manc di Shablo, Geolier e Sfera Ebbasta: testo e video

M’ Manc di Shablo, Geolier e Sfera Ebbasta è prodotto e diretto da School Project. Racconta il tormento che può provocare una ragazza, il bisogno di sentirla al telefono ed il costante pensarla la notte, fino ad arrivare ad un punto (nel brano rappresentato dall’outro) in cui ci si rassegna e si va avanti, realizzando che forse quella persona non faceva per noi ed accettando la fine del rapporto. Ecco testo e video ufficiale della canzone.

M’ Manc di Shablo, Geolier e Sfera Ebbasta: il testo

[Intro: Geolier]
Nun me stanco ‘e dicere ca me manche
E quanno te penso ’a notte, m’affogo si?sto?sunnano, yeah, yeah
Basta?ca nun me dice: “Basta”
E ca?quanno po’ te chiammo, nun stacche, rispunne e me parle

[Strofa 1: Geolier]
Mità?de?femmene?’ncopp’ ‘o munno?nun so’ pe’?me
Nun m’annammoro cchiù ‘e nisciuna, ammò, ma nun saccio ‘o pecché
Si ce rifliette ’e cose giuste ca po’ nu fanno pe’ me
Popo pecché sî troppo giusta quindi nu’ puo’ sta cu’mme
No no, pure je ‘nu juorno aggia murì, ma no’ mo
Già da criaturo ‘e cose giuste nun erano giuste
Quanno m’abbracce metto ‘o tiempo a slo-mo
(‘O tiempo a slo-mo)
L’ammore buono è pe’ perzone assaje bone all’interno
No’ pe’ perzone che buono nun tennono niente e a into tennono l’inferno
Si tu a m’aizà si cado ‘nterra
Pure senza trucco sî ‘a cchiù bella
Basta ca m’abbracce e si m’abbracce
Sento friddo pure si non è vierno

[Ritornello: Geolier & Sfera Ebbasta]
Nun me stanco ‘e dicere ca me manche
E quanno te penso ‘a notte, m’affogo si sto sunnano, yeah, yeah
Basta ca nun me dice: “Basta”
E ca quanno po’ te chiammo, nun stacche, rispunne e me parle
Non mi stanco mai a dirti che mi manchi
Anche quando è tarda notte e io mi sveglio per pensarti, yeah, yeah
Basta, che non mi dici: “Basta”
E che quando ti chiamo, non stacchi, rispondi (Brr, brr)

[Strofa 2: Sfera Ebbasta]
Fai una canna, che così ci passa (Mhm-mhm)
Questa incazzatura non ci fa parlare (No-no)
Tu mi guardi senza dire nulla (Ah-ah)
Ce l’hai scritto in faccia che sei presa male
Ma io per te morirei (Uh, per te morirei)
Senza pensarci due volte, tu lo sai che lo farei
E non so stare tranquillo quando non so dove sei (No, no)
Baby, giuro che non era la stessa cosa con lei (No-no)
Anche se ti dico: “Vai via” (Vai via)
Per la mancanza lascia un messaggio in segreteria (Brr, brr)
Dimmi che sono un bastardo e che, no, non sei più mia
Siccome tutte le volte io esco e sbatto le porte
Dopo ti sbatto più forte perché

[Ritornello: Geolier & Sfera Ebbasta]
Nun me stanco ‘e dicere ca me manche
E quanno te penso ‘a notte, m’affogo si sto sunnano, yeah, yeah
Basta ca nun me dice: “Basta”
E ca quanno po’ te chiammo nun stacche, rispunne e me parle
Non mi stanco mai a dirti che mi manchi
Anche quando è tarda notte e io mi sveglio per pensarti, yeah, yeah
Basta che non mi dici: “Basta”
E che quando ti chiamo, non stacchi, rispondi (Brr, brr)

[Outro2]
Vabbè, comunque lascia stare
Dice sempe ‘e stesse cose, ca te manco e po’ nun è overo
Ca nun c”a faje a sta’ senza ‘e me, ma je veco ca senza ‘e me staje meglio
Forse je e tte simmo fatte pe’ sta luntano, no ‘nzieme
Pure si amma sta male, ma è meglio sta male ca murì.

M’ Manc di Shablo, Geolier e Sfera Ebbasta: il video

Redazione-iGossip