Quantcast

Nancy Brilli è stata tradita e ha tradito per ripicca

Nancy Brilli si è raccontata in una lunga intervista concessa al Corriere della Sera in cui ha parlato del periodo più brutto della sua vita, della sua vita privata e dei tradimenti. La vincitrice del David di Donatello come migliore attrice non protagonista per il film Piccoli equivoci del 1990 si è sposata la prima volta con Massimo Ghini nel 1987, dopo essersi conosciuti sul set di Due fratelli. Dopo il divorzio da Gini, dal 1991 al 1994 ha avuto una relazione d’amore con Ivano Fossati. Nel 2000 ha avuto un figlio, Francesco, nato dal secondo matrimonio (1997-2002) con Luca Manfredi. Dal 2002 è la compagna del chirurgo plastico dei vip Roy De Vita.

Nancy Brilli – Foto: Facebook

Lei non ricorda nulla della madre. “La mia infanzia non la ricordo proprio – ha detto Nancy al Corriere della Sera -, di mamma niente, eppure 10 anni (l’età che avevo quando morì) non sono pochi. È scomparsa dalla mia vita. Ho provato sotto ipnosi, con l’analisi. In varie forme. Niente. Nemmeno un ricordo. Troppo dolore. Quando guardo la foto di mia madre è come se guardassi una sconosciuta. E mi spiace. Se perdi il ricordo della persona, la perdi”.

Il periodo più difficile e terribile per l’attrice romana è stato l’adolescenza: “Sono cresciuta con mia nonna paterna e delle zie. Avevo l’endometriosi e non lo sapevo. Mia nonna con la fidanzata di allora di mio padre (un diplomatico e dirigente d’azienda che non c’era mai: non credo si sia mai reso conto di quanto ci sia mancato, a me e a mio fratello), mi tagliarono i capelli, mi tosarono come una pecora, divennero crespi. Sembra una scemenza ma non lo è. Una prepotenza, una violenza.. .Mia nonna indossava gli abiti di mia madre, fece un defilé per mostrarmi come se li era aggiustati”.

Poi si è soffermata sui suoi matrimoni. “Sono stata sposata due volte: la prima con Massimo Ghini (ci siamo conosciuti su un set, entrò sbagliando camerino, eravamo entrambi in mutande), la seconda con Luca Manfredi (il figlio di Nino), – ha raccontato l’attrice – da cui ho avuto Francesco che ha 17 anni. Non sono il tipo di madre amica del proprio figlio, credo di avergli dato solidità. Massimo e Luca hanno madri forti: in realtà ho sposato loro. Scherzo, ma spesso sono andata a cercare la figura genitoriale”.

Sulla sua attuale storia d’amore con il noto chirurgo ha aggiunto: “Un rapporto di 15 anni molto importante, quello in cui mi sono impegnata di più. Abbiamo dato grande peso al patrimonio affettivo dei figli. Mi sono fatta ritoccare da lui? Ne avrei fatti 100 di ritocchi, ci sarà un giorno che diventerò come Cher? Se uno non si accetta, ci si distrugge per piacere agli altri inseguendo un modello irraggiungibile. Che nel mio caso era quello di farmi amare da tutti. No, non ho fatto nulla. Conobbi Roy quando mi tolse una cicatrice per un intervento che sembravo Frankenstein. Avevo cisti di sangue. Sono stata imbottita di antidolorifici nella mia vita d’adulta. Ho avuto un tumore da una cisti gigante, degenerata: il mio trentesimo compleanno lo passai in clinica”.

Ha inoltre confessato di essere stata tradita e di aver tradito: “Subirla è insopportabile, provocarla è umiliante. Sono stata tradita e ho tradito. Per ripicca. Ti rendi conto di quanto si possa cadere in basso per orgoglio”.