Quantcast

Nego Do Borel nega di aver stuprato Dayane Mello e minaccia il suicidio sui social

Nego Do Borel ha negato di aver stuprato la supermodella e showgirl brasiliana Dayane Mello e ha minacciato il suicidio sui social. Il cantante brasiliano Nego Do Borel è stato squalificato dal reality show La Fazenda in seguito alla rivolta del popolo del web. Dopo essersi riappropriato dei social, il cantante è tornato su Instagram con un video diretta in cui ha prima negato tutte le accuse e chiesto scusa a sua mamma e sua nonna ed infine ha minacciato di suicidarsi.

“Ho conosciuto Dayane – ha detto Nego -, una persona meravigliosa, gentile ed amichevole. Ci siamo piaciuti e sono sincero, non ho ancora capito perché sono qui a casa mia. E’ perché Dayane ha dormito con me da ubriaca? Voglio chiedere per prima cosa scusa a mia mamma, mia nonna e le mie zie che sono donne. E poi volevo scusarmi con tutte le donne. Anche se non sono stato una persona cattiva in quel momento”.

Il rapper ha poi continuato: “Dopo che lei ha rifiutato le mie avances siamo andati a dormire, la polizia ha scoperto che non c’è stato nessuno stupro. Ma nonostante questo io e la mia famiglia siamo stati attaccati e siamo stati vittima di razzismo. Finirò per togliermi la vita e non sto bluffando. Non voglio venire etichettato come un criminale, cavolo! Ci sono così tante persone là fuori che fanno del male, mi chiedo cosa ho fatto di male io per meritarmi così tanto odio?”.

L’ufficio stampa del cantante ha spiegato in una nota diramata: “Ci dispiace che, proprio come all’estero, il cantante sia stato giudicato in questo modo all’interno del reality, in cui in pochi istanti è riuscito a divertirsi senza tutti quegli sguardi e note che lo circondano”.

A difesa di Dayane Mello, inserita in un contesto a dir poco scioccante e vergognoso, sono intervenuti il giornalista Gabriele Parpiglia e anche Giulia Salemi e Rosalinda Cannavò (in arte Adua Del Vesco), sue compagne di viaggio nell’edizione 2020 del Grande Fratello Vip.