Quantcast

Nicolas Maduro lancia il piano coniglio per affrontare la recessione e la crisi economia

Nicolas Maduro ha lanciato il piano coniglio per affrontare la gravissima recessione e la terribile crisi economico-sociale del Venezuela. Secondo alcune ricerche, i cittadini avrebbero perso fino a 8,7 kg da quando il Venezuela è in recessione e avrebbero potuto sostituire la carne comunemente consumata, come vitello e maiale, con quella dei piccoli mammiferi, noti per la loro prolificità e il basso costo di mantenimento. La distribuzione di conigli è dunque iniziata in quindici località, ma il piano è fallito subito. Perché?

Nicolas Maduro – Foto: Facebook

Le famiglie si sono affezionate ai conigli e si rifiutano di mangiarli. «Molte persone hanno dato i loro nomi ai conigli, li tengono a casa, li fanno dormire con loro», racconta il quotidiano argentino La Nacion.

Il ministro dell’Agricoltura Freddy Bernal ha ammesso che il piano ha incontrato dei problemi culturali.

Il Venezuela è colpito da una gravissima crisi che dura almeno dal 2011. Il crollo del prezzo del petrolio, la principale risorsa del Paese, e l’instabilità politica e sociale hanno messo in ginocchio la repubblica affacciata sul Mar dei Caraibi. La fortissima repressione del dittatore Maduro continua senza soste…

Secondo le ultime stime del Fondo Monetario Internazionale, quest’anno l’inflazione sarebbe aumentata del 720%.