Quantcast

Non c’è campo, il blackout telematico protagonista del nuovo film di Federico Moccia

Ogni generazione resta irrimediabilmente legata a una tendenza o un oggetto icona e Federico Moccia si è dimostrato un maestro nel narrare le mille sfaccettature dell’animo giovanile con Tre metri sopra il cielo, Ho voglia di te o Scusa ma ti chiamo amore. Ora è arriva Non c’è campo, la pellicola che mostra gli effetti del blackout telematico che getta in crisi una vivace classe di nativi digitali.

Non c’è campo, il blackout telematico protagonista del nuovo film di Federico Moccia- foto rbcasting.com

Gli alunni della classe della professoressa Laura cadranno in uno stato di agitazione e ansia quando si accorgeranno che durante la loro settimana culturale nel paesino di Scorrano non ci sarà campo.

Nessuna notifica, nessun messaggio e nessun contatto virtuale catapulteranno la classe di ragazzi ipertecnologici in una sorta di “Medioevo” forzato.

La strana condizione pian piano diventerà il punto di partenza per riscoprire il valore del contatto umano e dei rapporti di amicizia, amore e lealtà.

Non c’è campo non è solo l’analisi reale del mondo ipertecnologico a cui appartengono i giovanissimi ma pone l’accento sul coinvolgimento degli adulti nell’universo dei rapporti virtuali.

E così anche gli adulti riscopriranno gli stessi valori, quelli amplificati o appiattiti da Whatsapp, Facebook e Instagram.

Il trailer di Non c’è campo svela i nomi dl cast del nuovo film di Federico Moccia: Vanessa Incontrada, Gianmarco Tognazzi, Corrado Fortuna, Claudia Potenza, Neva Leoni, Beatrice Arnera, Mirko Trovato, Eleonora Gaggero e Caterina Biasio.

Non resta che aspettare l’uscita nei cinema il 2 novembre e scoprire la prova di Moccia nel raccontare una generazione che è passata dal credere al “per sempre” dei lucchetti al mondo virtuale dei telefonini.