Quantcast

Panariello non esiste: delude lo show di Giorgio Panariello

Panariello non esiste

Ci si aspettava di più dallo show di Giorgio Panariello che aveva il compito di emulare il grande successo di Fiorello. In realtà il comico toscano non ha le doti da one man show del collega siciliano. Fiorello è capace di attirare su di sé milioni e milioni di telespettatori parlando delle abitudini dei giovani, Panariello invece basa la sua comicità più sui personaggi inventati o sulle imitazioni. Due mondi totalmente diversi accumunati solo dalla volontà di far divertire il pubblico.

Panariello non esiste è uno show su cui Mediaset ha puntato tantissimo, forse pure troppo. C’erano insomma numerose aspettative su questo nuovo programma di Giorgio Panariello che sicuramente quand’era alla Rai era riuscito a raccimolare un bel pò di ascolti con il suo Torno sabato. Quelli però erano altri tempi, è chiaro che ora qualsiasi show pseudocomico venga paragonato a quello di Fiorello, ma praticamente si parte già sconfitti. Il record di ascolti de Il più grande spettacolo dopo il weekend non potrà essere raggiunto da nessun tipo di programma televisivo, perché Fiorello è stato capace di soddisfare tutti, grandi e piccini.

Mediaset quindi continuerà a fallire se vorrà focalizzarsi sullo show di Fiorello, n’è stato un esempio anche il programma di Checco Zalone che di certo non ha soddisfatto le grandi aspettative. In Panariello non esiste il comico toscano si è fermato molto sulle banalità, non affrontando mai tematiche del quotidiano, che poi sono quelle che ti avvicinano di più al telespettatore. Ci sono ancora altre serate e ovviamente Mediaset spera di poter evitare altri flop.