Quantcast

Picchia ripetutamente la fidanzata perché è convinto che abbia una relazione con Mario Balotelli: 30enne a processo

Picchia ripetutamente la fidanzata di 31 anni, madre di due bimbi, perché è convinto che abbia una relazione clandestina con il calciatore Mario Balotelli. La notizia è stata diffusa da tutte le agenzie di stampa e ha fatto rapidamente il giro del web tra lo sconcerto, lo sgomento e lo stupore del popolo del web. Un uomo bresciano di 30 anni è finito a processo. Un’altra brutta storia di violenza domestica che giunge dalla Lombardia.

Le scenate di gelosia, i litigi, le botte, i maltrattamenti non finivano mai, e continuavano alimentati da un’invenzione tutta nella testa dell’uomo che ora si ritrova sul banco degli imputati del Tribunale di Brescia con un pubblico ministero che per lui ha chiesto una condanna di 13 anni di carcere per violenza sessuale e lesioni. L’imputato, infatti, era già stato condannato a due anni per maltrattamenti ad una precedente fidanzata.

Come si legge su Il Fatto Quotidiano: “Rispetto alla attuale compagna era già stato raggiunto dal provvedimento di divieto di avvicinamento, provvedimento che però non aveva rispettato. In difesa della povera donna era intervenuto anche lo stesso calciatore Mario Balotelli che aveva affrontato a tu per tu in un locale del centro di Brescia l’aggressore per intimarlo di lasciare in pace la ragazza”.