Quantcast

Qual è la differenza tra un corso di nail art e uno da onicotecnica?

Chi si avvicina alle professioni della bellezza potrebbe non sapere esattamente a cosa corrispondono le diverse discipline. Così potresti fare confusione tra seguire un corso di nail art e uno da onicotecnica. Ecco le differenze e come scegliere la formazione giusta per raggiungere i tuoi obiettivi.

Stabilire gli obiettivi

La prima domanda a cui rispondere è proprio questa: quali sono i tuoi obiettivi? Vuoi lavorare in un salone di bellezza, fare la manicure alle amiche o aprire un’attività tutta tua? Per diversi percorsi di vita ci sono diversi percorsi di formazione, che potrai seguire in presenza oppure online in base alle tue esigenze.

In genere un corso di nail art è rivolto a chi già conosce le basi della cura delle unghie e vuole unire alla competenza in materia di benessere anche un certo senso estetico. Ecco che imparare a creare splendidi ghirigori, pattern geometrici e veri e propri dipinti sulle unghie diventa un modo per esaltare la bellezza di questa parte del corpo ed esprimere la tua creatività.

Puoi farlo anche se non sei un’onicotecnica professionista, ovviamente, ma riconoscere la superficie e l’aspetto di un’unghia sana ti aiuterà sicuramente a valorizzarla con la tua arte. Pronta a imparare?

Chi sono gli insegnanti del corso di nail art?

Che sia rivolto a professionisti del settore o ad appassionati, un corso di nail art dovrebbe essere tenuto da insegnanti competenti. La cura delle unghie, così come quella della pelle e dei capelli, infatti, non riguarda solo l’estetica ma anche il benessere complessivo dell’individuo.

Per questo è bene che chi ti insegna a dipingere sulle unghie sappia bene quello che fa, per evitare di usare strumenti o prodotti che possano essere dannosi per te, le tue clienti o l’ambiente. L’insegnante del corso di nail art dovrebbe avere alcune caratteristiche indispensabili:

  • un buon senso estetico e un gusto raffinato nel seguire i trend;
  • una perfetta conoscenza di strumenti e prodotti da applicare;
  • una buona sintonia con i propri studenti, sia in presenza che a distanza.

Inoltre un corso di nail art fatto bene, e quindi erogato da un’accademia di un certo livello, dovrebbe unire competenze teoriche e pratiche per permetterti di effettuare fin da subito dei trattamenti efficaci e salutari sulle tue pazienti. Il corso prevederà quindi che tu acquisti una serie di strumenti del mestiere, oppure che l’accademia te li fornisca.

Cosa imparerai da un corso di nail art

Come indica il suo stesso nome, questa è un’arte che, invece degli ampi spazi della tela, utilizza le piccole superfici ungueali per esprimersi. Gli insegnamenti verteranno quindi su abbinamenti di colori, creazioni di immagini e veri e propri quadri in miniatura. Chi ti insegna a fare nail art dovrebbe conoscere bene le tendenze di stagione, che in questo settore cambiano velocemente, e aiutarti a metterle a disposizione della tua fantasia.

Quella del nail artist infatti è una professione a metà strada tra un esperto della salute, un appassionato di moda e un artista. Il tuo compito sarà cogliere i trend e mescolarli con maestria alle tue competenze e ai gusti della cliente. Ogni lezione ti servirà a padroneggiare strumenti e tecniche per perfezionare la tua bravura.