Quantcast

Quanto ne sai di Dolphin skin? Ecco come avere la pelle come quella di un delfino

Avere la pelle luminosa non guasta mai, specialmente in vista delle belle giornate. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sulla Dolphin skin!

Il trend Dolphin skin trae ispirazione dalla pelle bagnata e lucida dei delfini quando fanno capolino dall’acqua.

In realtà non la prima volta che le tendenze di beauty e make-up puntano a illuminare il viso, dall’effetto glowing allo strobing fino ad arrivare al trucco Lustre.

Perché la Dolphin skin è diversa? Semplicemente perché permette di ottenere una pelle luminosa e riflettente dall’effetto quasi bagnato, proprio come quando usciamo dall’acqua.

Cos’è la Dolphin skin?

La Dolphin skin ha riscosso un successo enorme da quando la truccatrice Mary Phillips l’ha lanciata sui canali social. È lei che si occupa del make-up delle sorelle Kardashian, Hailey Bieber e Gisele Bundchen.

Il punto di forza di questo trend è l’effetto levigato, luminoso e bagnato che rende la pelle del viso (ma volendo anche quella del corpo) molto simile a quella dei delfini quando fuoriescono dall’acqua.

La “pelle da delfino” è il risultato di un uso intelligente di cosmetici in crema e liquidi a sfavore dei prodotti  opacizzanti.

Come realizzare la Dolphin Skin

La Dolphin Skin non è difficile da realizzare, ma richiede un po’ di attenzione nell’uso dei diversi cosmetici. Il rischio è ritrovarsi con una pelle semplicemente unta.

Non ci resta che scoprire come realizzare la Dolphin Skin e ottenere una pelle luminosa, bagnata e quasi riflettente!

Skincare

Il primo passo per ottenere la “pelle da delfino” è partire dalla skincare perché senza un viso deterso e idratato non ci può essere una base trucco impeccabile. In questo caso potrebbe rovinare l’effetto finale.

È necessario pulire il viso in modo accurato, magari optando per una detersione doppia con un prodotto a  base oleosa prima e un prodotto a base di acqua dopo.

A questo punto è importante idratare il viso con un prodotto multifunzionale chiamato cleansign water dall’effetto illuminante: rimuove il trucco, idrata, tonifica e illumina.

Dopo la detersione, quindi, è necessario applicare qualche goccia di tonico viso dall’effetto illuminante e detergere il viso con una crema nutriente dalla formulazione illuminante.

Make-up viso

Arriva il momento del make-up vero e proprio, quello che creerà l’effetto Dolphin Skin tanto desiderato. Semaforo verde per tutti i prodotti in crema o liquidi dalla texture leggera.

È necessario stendere una BB Cream o un’altra crema colorata dalla formula idratante e applicare un illuminante liquido nei punti strategici (arco di Cupido, ponte del naso, zigomi e arcata sopraccigliare).

Successivamente arriva il momento del blush in crema dal finish shimmer da applicare in prossimità delle guance e sfumarlo usando le dita o un pennello.

L’effetto luminoso della “pelle da delfino” deve essere fissato usando uno spray fissante, meglio se caratterizzato dal finish luminoso e pigmenti dorati.

Resto del make-up

La Dolphin Skin deve essere la protagonista assoluta del make-up, ma questo non significa trascurare il trucco occhi e/o il make-up labbra.

In questo caso non ci sono regole definite, ma sarebbe meglio mantenere il trucco occhi e labbra il più naturale possibile senza rinunciare all’effetto luminoso.

Il top sarebbe realizzare un make-up occhi naturale con ombretti luminosi e applicare un gloss labbra trasparente.

Il consiglio in più…

La tecnica di make-up richiede l’uso di prodotti liquidi e cremosi che non si sposano con le caratteristiche di una pelle grassa o mista.

Di fatto la tendenza di questo tipo di pelle a diventare lucida potrebbe creare un effetto unto e addirittura fare scivolare il make-up.