Quantcast

Raffaella Carrà: funerali, causa della morte e ultime disposizioni

Raffaella Carrà è morta ieri all’età di 78 anni a Roma dopo una breve malattia. Il mondo dello spettacolo è in lutto. L’Italia intera, come la Spagna e i Paesi latinoamericani, piangono la scomparsa dell’ultima, grande e ineguagliabile icona della televisione. Un terribile lutto per gli italiani, spagnoli e latinoamericani. La grande e unica regina della televisione italiana nonché grande icona gay mondiale è stata omaggiata da tutti: vip e gente non famosa. Prima che la malattia se la portasse via aveva dato disposizioni sul suo funerale: “Raffaella ha chiesto una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri“.

Raffaella Carrà – Foto: Facebook

I funerali di Raffaella Carrà si terranno venerdì, a partire dalle 12, presso la Chiesa di Santa Maria in Ara Coeli in Piazza del Campidoglio, a Roma. L’evento sarà trasmesso in diretta su Rai Uno. Nel primo pomeriggio di domani partirà il corteo funebre per l’ultimo saluto. Si partirà da Via Nemea 21 (dove abitava), passando per l’Auditorium Rai del Foro Italico (in via Teulada 66), poi al Teatro delle Vittorie, fino alla sede Rai di Viale Mazzini ed infine in Campidoglio. Qui, nella Sala Protomoteca, si terrà la camera ardente, aperta dalle ore 18:00 fino a mezzanotte, per poi riaprire il giovedì mattina alle 08:00 fino alle 12:00 e dalle 18:00 fino a mezzanotte.

La grande e famosa cantante italiana Laura Pausini ha chiesto il lutto nazionale. “Il sogno di fare un programma tv io e lei – ha scritto Laura sui social -, in Italia e in Spagna, di cui abbiamo parlato qualche tempo fa, non lo potrò più realizzare. Ma sono comunque grata di essere nata in questa epoca e averla potuta ammirare, prendere da esempio, idolatrare. Raffaella Carrà è una donna importante per il nostro paese, per il peso artistico, la sua volontà, l’impegno, il sacrificio, la sua passione. Sempre elegante, mai volgare. Uno “spettacolo di persona”. Continuo ad essere molto triste. Ma il suo ricordo per me, anche nella mia vita personale per ciò che ho condiviso con lei, non svanirà mai. Mi piacerebbe molto che il nostro paese le fosse riconoscente per tutto ciò che ha rappresentato per noi e nel mondo, dedicandole un doveroso lutto nazionale. Laura Pausini”.

La popolare conduttrice tv Milly Carlucci ha proposto di intitolarle il Foro Italico, ovvero l’Auditorium dove un tempo veniva realizzato Carramba Che Sorpresa.

Il Messaggero ha svelato le cause della morte. Secondo la fonte, Raffaella Carrà era stata colpita da un tumore al polmone, più nel dettaglio un carcinoma.