Quantcast

Raoul Bova si esprime per il bene dei figli

roul boca e rocio

Raoul Bova si è di recente lasciato con la moglie, Chiara Giordano. Da qualche tempo vive una storia d’amore molto intensa e super paparazzata con Rocio Munoz Morales, non proprio vista bene da qualcuno. E’ stata la suocera Annamaria Bernardini De Pace, avvocato divorzista molto famoso oltre che collaboratrice di alcune testate giornalistica, a parlare male dell’ex genero.

Proprio su Il Giornale, De Pace scrive una lettera aperta rivolta a Bova, iniziando con “Caro genero degenerato, vai e non tornare“. Raoul Bova, che per molto tempo ha preferito restare in silenzio davanti alle continue critiche, ha finalmente deciso di esprimersi e dire la sua.

“Basta leggere i giornali, i nomi di chi firma gli articoli, e quelli degli editori. La lettera aperta al “genero degenerato” mi ha profondamente ferito. Ma pazienza per me.” Raoul Bova ammette di star male in particolar modo per i suoi bambini. “Come deve sentirsi, un ragazzino, nel leggere che il suo papà è un traditore superficiale, che non si è fatto alcuno scrupolo a scaricare la mamma per una ventenne?” 

L’attore dice inoltre che le cose non sono come vogliono far apparire. Aggiunge poi una frase per i figli: “Vorrei che i miei figli capissero (…) che tra noi il rapporto non deve cambiare, perché un padre ce l’hanno ancora, e io ci sarò sempre per loro, anche più di prima. Vedo i figli di tanti separati, anche celebri, che sono sereni, escono tranquillamente con la nuova compagna del padre o il nuovo compagno della madre. Non poteva succedere anche a noi? A chi fanno bene gli articoli che mettono in cattiva luce me e la mia compagna? A nessuno”

Ovviamente non poteva evitare di rivolgersi direttamente alla suocera che ha scritto parole certo poco carine. Raoul Bova ammette che non vorrebbe parlare molto di tutta questa situazione e che in ogni modo ha provato a mantenere un buon rapporto con la nonna dei suoi figli.

Infine, alcune parole sono state spese anche sul matrimonio con Chiara Giordano, donna con la quale è stato per 13 anni.

“Il nostro matrimonio era finito da un pezzo, da ben prima che conoscessi Rocío. A lungo Chiara e io abbiamo cercato di salvare un rapporto in cui credevo, abbiamo fatto tutto il possibile. Ma se dopo molto tempo e tanti tentativi non succede nulla, può capitare di incontrare un’altra persona. Finché un giorno ti chiedi: a quarant’anni devo ancora essere schiavo del mio ideale di famiglia perfetta?”