Quantcast

Come ridurre le imperfezioni con i correttori colorati

Il correttore è il prodotto ideale per annullare le discromie e le imperfezioni presenti sulla pelle del viso e uniformare l’incarnato. È per questo che le case cosmetiche offrono correttori beige e correttori colorati. Oggi scopriamo cosa sono e come si usano i correttori colorati!

Come ridurre le imperfezioni con i correttori colorati- foto muastore.co.uk

I correttori colorati sono prodotti di make-up in stick o in crema che servono a neutralizzare ed eliminare le discromie presenti sul viso, ma diversamente da un normale correttore beige sfrutta la teoria dei colori.

Fondamentalmente la teoria dei colori vede due tonalità complementari creare un annullamento nel momento in cui vengono unite.

Questo significa che un correttore verde potrebbe aiutare a gestire un rossore diffuso sul viso semplicemente perché le nuance verde e rosso si annullano.

Correttori colorati: perché usarli?

Il correttore colorato, al pari di un normale correttore, è il trucco ideale per minimizzare le discromie, neutralizzare macchie e rossori e ridurre gli inestetismi come occhiaie e grigiore del viso.

Ogni colorazione svolge una funzione specifica e promette di eliminare una problematica cutanea specifica allo scopo di rendere l’imperfezione meno vistosa e migliorare l’aspetto del viso.

I correttori colorati in stick, in crema o in formulazione fluidi risultano prodotti di make-up molto semplici da utilizzare, specialmente perché si utilizzano sempre dopo la crema viso e sempre prima dell’applicazione del fondotinta.

Va da sé che il correttore colorato si applica solo in corrispondenza della discromia o sull’inestetismo con un pennello a lingua di gatto con setole compatto o con i polpastrelli, deve essere sfumato leggermente e deve essere fissato con un po’ di cipria trasparente.

Il fondotinta avrà il compito di creare una perfetta base trucco e di uniformare la zona in cui è stato applicato il correttore colorato.

Quale correttore colorato scegliere

In commercio è possibile trovare diversi correttori colorati, ognuno pronto a realizzare una specifica esigenza di bellezza.

Tutto quello che bisogna fare per scegliere il correttore colorato adeguato è orientarsi al meglio su ciò che bisogna eliminare:

  • Correttore verde – Il colore verde può eliminare ogni tipo di rossore legato ad acne, cicatrici, capillari in evidenza e così via.
  • Correttore giallo – La nuance gialla neutralizza le occhiaie che tendono ad assumere un aspetto violaceo e può riportare la zona a una tonalità neutra.
  • Correttore arancione – Il colore arancione riesce a neutralizzare il colore delle occhiaie dalle tonalità bluastre.
  • Correttore rosso – Il prodotto di make-up viene proposto per neutralizzare le occhiaie vistose di colore blu e viola e ridurre eventuali lividi o ematomi.
  • Correttore rosa – La tonalità rosa viene consigliata per ravvivare il colorito spento tendente al grigio e per questo può essere applicato su tutto il viso o miscelato con la crema viso che si applica prima del fondotinta.
  • Correttore celeste – Il colore celeste/azzurro serve a ravvivare le pelli chiare e minimizzare macchie cutanee e iper-pigmentazioni, magari miscelando il prodotto con la crema viso abituale.
  • Correttore viola – La nuance lilla/viola spegne il tipico sottotono giallo delle pelli olivastre per conferire un aspetto neutro e luminoso.
  • Correttore beige – Il correttore più utilizzato uniforma l’incarnato e amplifica la coprenza del fondotinta, soprattutto perché esistono varianti dal sottotono caldo, freddo o neutro e possono abbinarsi al colore del fondotinta.
  • Colore marrone – Le tonalità marroni e cioccolato con sottotoni caldi, freddi e neutri servono a uniformare le pelli scure e a ridurre le imperfezioni della pelle.